{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 22 dicembre 2005

Banca Intesa e Crédit Agricole SA informano che, dopo aver ottenuto le relative autorizzazioni da parte delle autorità competenti, l’accordo strategico nel risparmio gestito annunciato il 30 maggio scorso entra oggi nella sua fase operativa.

Crédit Agricole Asset Management (società del Gruppo Crédit Agricole) ha acquisito il 65% di Nextra Investment Management (“Nextra”), società di cui il Gruppo Intesa possedeva l’intero capitale e in cui mantiene una quota del 35%. È inoltre previsto che nel 2006 il Gruppo Intesa acquisisca il 35% di Crédit Agricole Asset Management Sgr, società italiana di Crédit Agricole Asset Management, riducendo così la quota di partecipazione di quest’ultima al 65%. Si prevede di procedere successivamente alla fusione delle attività di Nextra e della controllata italiana di Crédit Agricole Asset Management, dopo le relative autorizzazioni da parte delle autorità competenti.

I prodotti della nuova entità saranno collocati dalla rete di oltre 3.000 sportelli del Gruppo Intesa in Italia - che, per soddisfare le esigenze di diversificazione della clientela, potrà comunque collocare anche prodotti di terzi in open architecture - sulla base di un accordo distributivo, avente una durata di 12 anni, contraddistinto dallo stretto rapporto tra produttore e distributore, rafforzato dall’accordo di governance avente analoga durata.

Questa importante operazione permetterà di migliorare significativamente la qualità dell’offerta e del servizio al cliente, anche a beneficio delle nuove potenzialità della rete distributiva del Gruppo Intesa nel risparmio gestito, e valorizza le potenzialità di Nextra come fabbrica di prodotto, creando nuovi sbocchi per il know-how e gli asset italiani al di fuori del mercato domestico.

Crédit Agricole Asset Management rafforza il proprio posizionamento tra i principali asset manager europei, risultando tra i primi cinque operatori nel continente(1) per attività gestite (con più di 460 miliardi di euro a fine settembre) oltre ad essere primo in Francia(2) e terzo in Italia(3).

La transazione è stata effettuata su una valutazione finale del 100% di Nextra pari a 1.255 milioni di euro. Tale valutazione è soggetta a un meccanismo di successivo aggiustamento, in funzione della raccolta netta apportata dal Gruppo Intesa nel triennio 2005-2007: in aumento di 100 milioni di euro nel caso di raccolta netta superiore ai        10 miliardi di euro, in diminuzione di 100 milioni nel caso di raccolta netta negativa. D’altra parte, la valutazione del 100% della controllata italiana di Crédit Agricole Asset Management è stata confermata a 70 milioni di euro.

L’accordo perfezionato oggi prevede che il Gruppo Intesa mantenga il controllo integrale di Nextra Distribution Services, società lussemburghese che promuove la commercializzazione in Italia e all’estero di Nextra International Sicav e che nello schema precedente era stata valutata circa 80 milioni di euro.

La transazione, pari ad un importo di 815,8 milioni di euro, consente al Gruppo Intesa di realizzare una plusvalenza nel conto economico consolidato del quarto trimestre 2005 pari a circa 720 milioni di euro (comprensivi dell’utile di esercizio di Nextra), escludendo l’eventuale successiva revisione in aumento/diminuzione di un importo di 65 milioni di euro (65% di 100 milioni), legata alle clausole di aggiustamento.

Con un terzo circa delle sue attività gestite fuori dalla Francia, Crédit Agricole Asset Management conferma la sua posizione di protagonista di primo piano sul mercato internazionale e il suo ruolo centrale nel piano di sviluppo del Gruppo Crédit Agricole.

Questa operazione sancisce una nuova importante partnership fra Crédit Agricole e Banca Intesa, confermando la qualità e la dimensione strategica dei legami ormai esistenti da lunga data fra i due gruppi.

 

Profilo di Nextra Investment Management (Nextra):
società di gestione del risparmio, controllata di Banca Intesa, Nextra occupa una posizione di primissimo piano sul mercato italiano, con un patrimonio gestito pari a 98 miliardi di euro a fine settembre 2005. Nextra offre un’ampia gamma di prodotti di gestione, destinati ad a una clientela privata ed istituzionale.

 

Profilo di Crédit Agricole Asset Management:
con un patrimonio gestito pari a 402,1 miliardi di euro a fine settembre 2005, il gruppo Crédit Agricole Asset Management è N°1 in Francia nel settore della gestione collettiva(2) ed è un operatore di primo piano nella gestione del risparmio in Europa. Crédit Agricole Asset Management ha sviluppato un approccio multi-competenze e multi-regionale e dispone di 8 centri di gestione in tutto il mondo (Parigi, Londra, Milano, Madrid, Hong-Kong, Singapore, Tokyo e Seul).
Le società italiane di Crédit Agricole Asset Management gestiscono e commercializzano un patrimonio di oltre 10 miliardi di euro.

 

(1) Perimetro Top 400 European asset management leaders – IPE
Patrimonio di Nextra preso in conto a 65 %
(2) OICVM aperti commercializzati in Francia - fonte: Europerformance
(3) Fonte: Assogestioni





Contatti :


Banca Intesa 
Investor Relations
+39.02.87943180
investorelations@bancaintesa.it                                                                             

Media Relations
+39.02.87963531
stampa@bancaintesa.it

www.bancaintesa.it

 

Crédit Agricole Asset Management
Barbara Viora + 39.02.72.30.35.24
barbara.viora@it.ca-assetmanagement.com



 

 
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}