{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Il fondo di venture capital del gruppo Intesa Sanpaolo entra nel capitale di tre giovani aziende del Meridione, ad alto contenuto tecnologico

INTESA SANPAOLO: ATLANTE VENTURES MEZZOGIORNO PUNTA 4,6 MILIONI DI EURO SULL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA NEL SUD ITALIA

• 600 mila euro in Pantea, specializzata nel mobile advertising

• 2 milioni di euro in Samares, attiva nel settore delle soluzioni software e hardware per l’efficienza energetica

• 2 milioni di euro in SpinVector, specializzata nella realtà aumentata e nel 3D

• Salgono così a 6,6 milioni di euro gli impegni complessivi di investimento assunti nell’anno in corso da Atlante Ventures Mezzogiorno su una dotazione complessiva pari a 25 milioni di euro

Milano, 6 dicembre 2011 – Atlante Ventures Mezzogiorno, fondo di Venture Capital del Gruppo Intesa Sanpaolo, punta sull’innovazione tecnologica di marca italiana e investe 4,6 milioni di euro in tre giovani aziende attive nel Sud Italia: Pantea, Samares e SpinVector.

Le tre realtà imprenditoriali, selezionate in base alle grandi potenzialità di crescita e con l’obiettivo di diventare importanti realtà imprenditoriali nei prossimi anni, presentano fondamentali caratteristiche in comune: sono ad alto contenuto tecnologico ed effettueranno investimenti nel Sud Italia, area del nostro Paese per la quale è nato il Fondo.

Considerando anche Admantx, investimento di 2 milioni di euro firmato l’estate scorsa, sale a 6,6 milioni di euro l’ammontare complessivo degli impegni di investimento assunti nel 2011 da Atlante Ventures Mezzogiorno. Il Fondo, avviato nel 2009 con una dotazione complessiva di 25 milioni di euro - sottoscritta con quote paritetiche da IMI Investimenti (Gruppo Intesa Sanpaolo) e dal Dipartimento per la Digitalizzazione e l’Innovazione Tecnologica del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione - ha una durata prevista di 10 anni. Il team di Atlante Ventures Mezzogiorno è composto da professionisti provenienti dal mondo del Private Equity con esperienza pluriennale maturata presso il Merchant Banking di Intesa Sanpaolo - direzione della Divisione Corporate e Investment Banking del gruppo, dedicata agli investimenti e allo sviluppo di partecipazioni e iniziative industriali - e da alcuni giovani specialisti di tecnologie formatisi all’estero.

"Stiamo affrontando con molta attenzione e rigore di analisi – ha dichiarato Davide Turco, responsabile dei fondi di Venture Capital di Intesa Sanpaolo, Atlante Ventures e Atlante Ventures Mezzogiorno – centinaia di iniziative che prevedono investimenti digitali nel Mezzogiorno. Ci fa davvero piacere annunciare ora un'importante accelerazione degli investimenti di Atlante Ventures Mezzogiorno. Siamo fiduciosi di aver individuato progetti che hanno qualità ed ambizioni per crescere rapidamente in settori promettenti, pur con tutti i rischi tipici delle Start-Up. Ci sembra quindi di poter registrare segnali di graduale ma concreta maturazione dell'ecosistema dell'innovazione in aree del nostro Paese dove sino a pochi anni fa non esisteva una significativa attività di Venture Capital".

Il Fondo è entrato nel capitale di Samares e Pantea e sta perfezionando l’ingresso nel capitale di SpinVector, con l’obiettivo di dotare le tre aziende di capacità finanziarie, competenze e network indispensabili per compiere un effettivo “salto di qualità” in termini di business, di dimensione e di nuovi prodotti. In sintesi, si illustrano di seguito gli interventi previsti dal fondo. 1. Atlante Ventures Mezzogiorno ha parzialmente sottoscritto un aumento di capitale per complessivi 600 mila euro nel capitale di Pantea, giovane azienda fondata dall’imprenditore siciliano Gaetano Liggieri, specializzata nella gestione di campagne pubblicitarie e marketing per il canale mobile. Parte dell’investimento è legato al raggiungimento di milestones. In base all’accordo, Atlante Ventures Mezzogiorno sottoscriverà insieme a Neomobile – la Mobile Media&Commerce Company italiana riconosciuta tra i leader nel settore – un aumento di capitale per 750 mila euro, suddiviso in due tranches. Al termine dell’operazione, Atlante Ventures Mezzogiorno possiederà una quota di minoranza del capitale di Pantea, mentre i soci fondatori manterranno la maggioranza delle azioni della società. L’intervento del fondo è finalizzato alla creazione di un centro di sviluppo di information technology a Catania. Pantea offre ai suoi clienti la piattaforma Mobile Ad Server per la gestione della pubblicità su qualsiasi dispositivo mobile compresi smartphone e tablet, oltre che su pc. Il mobile Ad Server di Pantea è costruito su una tecnologia solida, flessibile e personalizzabile sulle esigenze dei clienti. Pantea ha inoltre elaborato la piattaforma Mobile Marketing che permette di ideare, costruire e distribuire campagne di marketing on line dei grandi “brand” verso i propri clienti, con l’uso di SMS, QR code, landing pages mobile e altri strumenti di interazione con la clientela.

Atlante Ventures Mezzogiorno ha inoltre parzialmente sottoscritto un aumento di capitale per complessivi 2 milioni di euro in Samares, società fondata nel 2008 e impegnata nello sviluppo di soluzioni innovative software ed hardware per il mercato dell’energia rinnovabile. In soli tre anni di vita l’azienda ha conseguito un ruolo primario in Italia nel mercato delle centrali operative per fonti di energia rinnovabile (FER) mettendo altresì le basi nel più ampio mercato dell’efficienza energetica. L’investimento permette al fondo di venture capital di diventare il socio di maggioranza relativa della società. Per effetto dell’operazione, Samares esce dal controllo del gruppo Enerqos, che manterrà comunque una partecipazione di minoranza. Una parte rilevante degli investimenti sarà concentrata a Lecce, dove è stata aperta una nuova sede operativa della società: una scelta strategica voluta dalla società per seguire da vicino i numerosi clienti attivi in tale area nel settore del fotovoltaico.

Atlante Ventures Mezzogiorno, infine, entrerà nei prossimi giorni nel capitale di SpinVector, start up con sede a Benevento fondata da tre giovani sviluppatori di videogames, con la progressiva sottoscrizione legata a milestones di complessivi 2 milioni di euro. L’attività di Spin Vector si articola in soluzioni software ed hardware di realtà aumentata, videogiochi e proiezioni 3D. L’investimento è destinato a finanziare lo sviluppo di nuovi videogames multipiattaforma e di nuovi prodotti nel campo dell’entertainment basati su realtà aumentata e 3D. SpinVector è stata fondata da tre sviluppatori di videogames con track record di successo: hanno venduto infatti oltre 1 milione di copie di Dronez, un gioco prodotto nel 2001 e distribuito da Intel e Nvidia in co-package con le proprie schede video di ultima generazione. SpinVector ha realizzato per il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano una installazione, inaugurata il 16 novembre, che ripercorre in 3D il momento dell’eruzione del Vesuvio, con effetti speciali che letteralmente immergono lo spettatore nello spettacolo.

 

Per informazioni

Intesa Sanpaolo

Ufficio Media Corporate e Investment Banking

Tel. +39 02/87962489

Fax +39 0287962098

stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}