{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA


Primo evento promosso e organizzato ad hoc da Intesa Sanpaolo per un comparto unico nel suo genere


INTESA SANPAOLO: LE NUOVE STRATEGIE E LE SFIDE CHE ATTENDONO IL SETTORE DEL FOOD ITALIANO NEI PROSSIMI ANNI


• L’incontro dedicato all’innovazione, alle esperienze imprenditoriali e alla crescita internazionale del comparto alimentare
• Presentato lo studio del Servizio Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo


Milano, 19 settembre 2012 – Un appuntamento per avvicinare le aziende del settore food italiano all’innovazione di prodotto, alla crescita dimensionale e a nuovi modelli di business. È questo l’obiettivo dell’evento “Percorsi innovativi per la crescita internazionale – Un confronto sulle dinamiche del settore food e sui nuovi modelli competitivi”, realizzato da Intesa Sanpaolo in collaborazione con il Consorzio Italia del Gusto e il Gruppo Food, che si è tenuto quest’oggi presso il Centro Congressi Fondazione Cariplo.


È il primo incontro che Intesa Sanpaolo dedica a un comparto cruciale per l’economia italiana: l’incidenza del settore sul PIL italiano è molto elevata, superiore a quella che si riscontra in molti altri paesi europei. Nonostante la debolezza strutturale dei consumi, causata dal perdurare della crisi, il comparto del food italiano rappresenta, infatti, un modello di eccellenza che contribuisce in modo significativo alla crescita delle nostre esportazioni, in particolare nei prodotti di fascia alta, dove siamo tra i principali esportatori mondiali.

L’obiettivo dell’incontro consiste dunque nell’offrire un panorama sulle sfide che attendono le aziende nei prossimi anni, dalla crescente concentrazione dei concorrenti esteri al peso decisivo delle catene distributive, dall’accesso ai mercati internazionali all’innovazione, anche tecnologica, dei prodotti e dell’offerta commerciale.

Hanno partecipato all’evento, accanto ai grandi campioni nazionali, oltre 200 realtà di eccellenza di medie e piccole dimensioni che rappresentano la parte più consistente del comparto agro-alimentare.


“Siamo felici di aver promosso e preso parte all’organizzazione di un evento reso così importante dalla presenza dei protagonisti di un settore industriale cruciale per il sistema Italia come il food”, ha dichiarato Gaetano Miccichè - Direttore Generale e Responsabile Divisione Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo - nell’intervento di apertura dei lavori. “Esistono infatti nel nostro Paese alcune aree di eccellenza, riconosciute a livello internazionale, e il settore agroalimentare è sicuramente tra quelli che danno maggior lustro alla creatività italiana nel mondo grazie alla costante ricerca della qualità e alla capacità di innovazione da parte dei suoi player. Ancora una volta, dunque, Intesa Sanpaolo dimostra di essere al fianco delle imprese italiane che intendono affrontare la sfida della crescita dimensionale e della competizione sui mercati internazionali”.


Dopo la presentazione tenuta da Gregorio De Felice - Chief Economist di Intesa Sanpaolo - dello studio: “Scenario macroeconomico e strategie nel settore food”, si sono confrontati sul tema della crescita internazionale alcuni imprenditori e manager appartenenti al mondo food e non solo: Gianpiero Calzolari, Presidente Granarolo; Luca Ferrarini, Presidente Gruppo Ferrarini; Adolfo Guzzini, Presidente iGuzzini;
Franco Moscetti, Amministatore Delegato Gruppo Amplifon; Bruno Veronesi, Presidente Gruppo Veronesi.


La seconda parte ha visto alcuni protagonisti del comparto food dialogare sui diversi modelli di business da mettere in pratica per la crescita internazionale, in particolare: Giuseppe Lavazza, Vicepresidente Lavazza; Gabriele Noberasco, Vicepresidente Noberasco; Giovanni Rana, Presidente Gruppo Rana; Franco Manna, Amministratore Delegato Rossopomodoro; Alberto Volpe, Direttore Consorzio Italia del Gusto; Stefano Ballabeni, Direttore Vendite Estero Grandi Salumifici Italiani; Massimo Tuzzi, Chief International Officer Casa Vinicola Zonin.


Il resoconto completo della giornata e le interviste ai relatori verranno pubblicati sul numero di novembre del magazine Food e saranno disponibili sul sito web: www.foodweb.it


Per informazioni
Intesa Sanpaolo
Ufficio Media Corporate e Investment Banking
+39 0287962489/63851
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}