{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

 

INTESA SANPAOLO: COSTITUITA LA CAPITAL LIGHT BANK

·         Giovanni Gilli responsabile della nuova unità di business

·         Il CEO Carlo Messina: “Con l’allocazione più efficiente del capitale maggiori investimenti nei nuovi motori di crescita: combinazione vincente per sostegno a imprese e famiglie”

 

Torino-Milano, 3 novembre 2014 - Intesa Sanpaolo rende noto che è stata costituita l’unità di business Capital Light Bank (CLB), la cui responsabilità è affidata a Giovanni Gilli.

La nuova unità di business, nata con l’obiettivo di estrarre valore dalle attività non-core e liberare risorse al servizio della crescita, gestirà la riduzione di un significativo stock di attivi non funzionale al core business della Banca, tra cui in particolare: crediti non performing, immobili di cui si è rimpossessata, unità di business in dismissione, partecipazioni gestite in ottica di cessione e tipologie di portafogli di attività non rispondenti alle linee di sviluppo previste dal Piano d’Impresa. Le competenze specialistiche concentrate all’interno della nuova unità di business permetteranno inoltre alla CLB di fungere da service per le altre strutture del Gruppo, con particolare riguardo a specifiche aree di attività come il recupero crediti e la gestione di asset costituiti a garanzia.

Giovanni Gilli, dopo importanti esperienze imprenditoriali in campo industriale, è entrato nel Gruppo Intesa Sanpaolo nel 2002 per occuparsi di progetti speciali, operazioni strategiche e Corporate Development, a diretto riporto del Consigliere Delegato. In tale veste ha seguito in prima persona tutte le principali operazioni straordinarie del Gruppo, portandone a compimento oltre 50, tra cui nel 2006 la fusione tra Banca Intesa e Sanpaolo IMI.

A Gilli faranno capo la Direzione Centrale Recupero Crediti affidata a Stefano Marchetti, la Direzione Partecipazioni, nella quale confluiranno le partecipazioni finanziarie non strategiche, affidata a Flavio Gianetti, la Direzione Strategies and Solutions affidata a Carlo Francesco Viola e la Direzione Pianificazione e Controllo affidata a Luca Bocca. Il responsabile della CLB, inoltre, sovrintenderà alla gestione della controllata RE.O.CO, affidata a Carlo Stocchetti, nell’ottica di un coordinamento complessivo finalizzato al raggiungimento ottimale dei risultati.

 

Con l’istituzione della Capital Light Bank compiamo un ulteriore passo in avanti nell’attuazione del nostro Piano d’Impresa” - ha dichiarato Carlo Messina, Consigliere Delegato e CEO di Intesa Sanpaolo. “Come annunciato nel corso della presentazione del Piano d’Impresa, abbiamo realizzato una struttura dedicata alla gestione proattiva degli asset non core, finalizzata al recupero delle sofferenze, alla cessione delle partecipazioni e alla valorizzazione di asset non strategici. L’allocazione più efficiente del capitale è per noi un passaggio essenziale per una ulteriore disponibilità di risorse da investire nei motori di crescita del Gruppo. Aumento della redditività e miglioramento della qualità dei ricavi: la combinazione di questi elementi ci consente di rispondere al meglio alle esigenze dei nostri clienti, continuando a svolgere il compito di supporto alle famiglie e alle imprese del nostro Paese”.

 

 

 

  

Per informazioni

 

Intesa Sanpaolo

Ufficio Media Corporate & Investment Banking

and International Media

+39 02/879.62489 - 63805

stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}