{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}


COMUNICATO STAMPA


Intesa Sanpaolo e Acrib: Collaborazione
per l’internazionalizzazione del distretto “Riviera del Brenta”

Venezia, 26 giugno 2015. Si è conclusa con successo l’iniziativa organizzata da ACRiB-Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta, in collaborazione con ICE-Agenzia e sinergia,  con Padova Promex, per la promozione all’estero e l’Internazionalizzazione in Giappone e Corea delle Pmi della Riviera del Brenta: un successo concretizzatosi con nuovi contratti sottoscritti tra gli operatori presenti e concreti sviluppi commerciali già dalla prossima campagna vendite. 

Dieci selezionati top buyers giapponesi e coreani hanno visitato la scorsa settimana il distretto della Riviera del Brenta, polo di eccellenza nella manifattura calzaturiera “Made in Italy”, approfondendone la conoscenza e le peculiarità: dalla formazione, innovazione e ricerca del Politecnico Calzaturiero, alla produzione e organizzazione aziendale delle Pmi brentane.

Il positivo risultato è stato possibile anche grazie al supporto tecnico di Intesa Sanpaolo, banca leader in Italia e di dimensione europea, che presidia il distretto con l’Area Imprese Venezia e Provincia con sede a Mestre, coordinata dalla Direzione Regionale Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige basata a Padova. Intesa Sanpaolo ha una selettiva presenza nel commercial banking nei Paesi del Centro-Est Europa e nel Medio Oriente e Nord Africa, grazie a circa 1.400 filiali e 8,3 milioni di clienti delle banche controllate in 12 Paesi. Vanta inoltre una rete internazionale specializzata nel supporto alla clientela corporate, che presidia 29 Paesi. Intesa Sanpaolo è quindi presente in oltre 40 Paesi e in tutte le aree in cui si registra il maggior dinamismo delle imprese italiane, come Stati Uniti, Brasile, Russia, India e Cina.

L’iniziativa ha consentito ai buyers di due Paesi ad alto potenziale di acquisto per i prodotti “Made in Italy” di comprendere il valore aggiunto e la qualità del prodotto della Riviera del Brenta e di ricevere importanti input sui presidi di assistenza specialistica che Intesa Sanpaolo mette al servizio delle imprese esportatrici e degli operatori esteri, grazie ad una struttura dedicata all’Internazionalizzazione delle imprese, con sede a Padova, che si propone di stimolare e favorire l’accesso ai mercati esteri per le imprese italiane.

Un team di professionisti che hanno maturato esperienze pluriennali in Paesi esteri e forniscono consulenza qualificata alle aziende che vogliono conoscere nuovi mercati per esportare, costruire una rete distributiva/produttiva all’estero o affacciarsi sui mercati esteri con una presenza digitale. L’ufficio è organizzato in cinque desk geografici: Americhe, Cina, EMEA, Est Europa e Asia - Oceania. Quest’ultimo Desk ha presidiato con i propri specialisti il corner consulenziale attivato durante i B2B, a disposizione degli operatori italiani ed esteri.

Con tale supporto, Intesa Sanpaolo conferma il proprio programma strategico, con servizi sempre innovativi, di accompagnamento e assistenza specializzata alle Pmi italiane, che rappresentano nel mondo le eccellenze “Made in Italy”, e di riduzione delle distanze tra le imprese del territorio ed il mondo.

Ha dichiarato Gianluigi Venturini, responsabile Area Imprese Venezia e Provincia di Intesa Sanpaolo “Il nostro sistema imprenditoriale ha dimostrato di avere la forza necessaria per superare una crisi che lo ha indebolito e stiamo vedendo i primi segnali incoraggianti di un ritorno agli investimenti. E’ necessario però innescare quel circolo virtuoso da cui derivano benefici per occupazione, consumi e produzione. Gli incontri, come quello di oggi,  vanno proprio in questa direzione, mettendo a disposizione, oltre alle risorse anche gli strumenti per spingere la ripresa, con un focus sull’internazionalizzazione che è uno dei punti di forza della nostra banca ed è considerato uno dei motori di crescita per superare la crisi e crescere.”

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}