{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Premio nazionale per l’Innovazione

INTESA SANPAOLO PREMIATA IN QUIRINALE NELLA GIORNATA DELL’INNOVAZIONE


Roma,20 settembre 2016 – Intesa Sanpaolo ha ricevuto nella Giornata dell’Innovazione, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini, il “Premio dei premi” per le sue capacità innovative. Alla cerimonia hanno partecipato il Presidente Gian Maria Gros-Pietro e i responsabili del progetto selezionato.

Il Premio Nazionale per l’Innovazione 2016 viene attribuito ai 34 migliori progetti d’innovazione tra quelli selezionati nelle competizioni a carattere nazionale nei settori dell’industria, del design, dell’università e ricerca pubblica, della pubblica amministrazione e dei servizi, inclusi quelli bancari.

Per quanto riguarda il settore bancario, l’iniziativa ha visto una prima fase di selezione promossa dall’Associazione Bancaria Italiana, che si è conclusa il 22 marzo scorso con la cerimonia di premiazione nel corso del Forum ABI Lab.

Intesa Sanpaolo si è collocata al primo posto per la categoria “La banca smart” per il progetto “Digital Factory 3D”.

La Giuria, composta da rappresentanti del mondo imprenditoriale, istituzionale e accademico, ha così motivato la scelta di Intesa Sanpaolo: “Per aver costruito una modalità di lavoro e di gestione dell’innovazione nei servizi bancari che rivoluziona l’organizzazione interna alla banca, mirando al coinvolgimento delle migliori competenze e metodologie che accelerino la velocità di realizzazione delle iniziative. Il Progetto consente di valorizzare il ruolo delle persone all’interno della banca e vede il coinvolgimento dei clienti in tutte le sue fasi, attraverso metodologie di service design, e la partecipazione di tutte le strutture coinvolte nel processo. Il ridisegno in ottica zero-based dei principali processi operativi, lo sviluppo di soluzioni con interazioni frequenti e feedback continuo e la co-location delle persone coinvolte in un unico spazio di gruppo completano un’inversione della tradizionale prospettiva, passando da processi disegnati dalla banca per la banca a processi disegnati con i clienti per i clienti”.

Tra gli obiettivi del Piano d’Impresa 2014-2017, Intesa Sanpaolo ha infatti avviato un profondo percorso di trasformazione digitale ed il progetto Digital Factory 3D ne rappresenta una componente fondamentale.

La Digital Factory si prefigge di ridisegnare tutti i principali processi della Banca, secondo logiche di innovazione, semplificazione e digitalizzazione,  partendo dalle esigenze del cliente finale e operando in modo trasversale con il coinvolgimento di tutte le funzioni aziendali, dalle Divisioni di Business, all’Innovation Center e alle Strutture Centrali.
Sono stati selezionati a partire dal 2015 i processi principali, in termini di potenziale di business e digitale e sono stati “ridisegnarli” partendo dal concetto “zero-based” (foglio bianco), attraverso un lavoro di squadra multi-disciplinare, realizzando, ad oggi, la revisione completa dei processi per mutui e successioni ed avendo avviato il ridisegno di altri 6 processi rilevanti per la clientela retail e Corporate.

“Il gruppo Intesa Sanpaolo  investe moltissimo in innovazione e tecnologie avanzate per venire incontro alle nuove esigenze del pubblico e per fornire un servizio qualificato che passa anche dalla relazione con le nostre persone” ha dichiarato il Presidente Gros-Pietro “Per Intesa Sanpaolo, infatti, la spinta tecnologica e l’investimento in capitale umano sono le due facce, inseparabili, della stessa moneta: servire al meglio i nostri clienti”.

Silvio Fraternali, responsabile Strategie Operative Integrate a cui fa capo la Digital Factory di Intesa Sanpaolo: “La revisione complessiva delle nostre attività ha come cardine le esigenze dei clienti. Nei prossimi tre anni andremo a rivedere digitalmente i processi più rilevanti del Gruppo”. “La Digital Factory, unitamente a quanto la Banca sta realizzando con il Progetto Multicanalità e quanto stiamo facendo con il nostro Centro per l’Innovazione, contribuisce all'innovazione e propone soluzioni semplici, facilmente fruibili. Il riconoscimento di oggi premia innanzi tutto l’impegno dei colleghi, che hanno condiviso il progetto diventando a tutti gli effetti protagonisti del cambiamento” ha concluso Sandro Gerardin, responsabile della Digital Factory

 


Per informazioni

Intesa Sanpaolo
Ufficio Media Corporate & Investment Banking e Media Internazionali
+39 0115556656
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}