{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Rallenta l'economia del Mezzogiorno

Nei primi mesi del 2019 il Sud riduce la sua capacità di spinta nell'economia , e i segnali di frenata, già visibili a fine 2018, rischiano di diventare veri e propri arretramenti. Lo rivela il tradizionale rapporto di metà anno "Checkup Mezzogiorno", presentato  da Confindustria e SRM-Studi e Ricerche sul Mezzogiorno (Centro studi del Gruppo Intesa Sanpaolo).

L’Indice sintetico dell’economia meridionale, elaborato da Confindustria e SRM, continua la sua risalita rispetto al 2017, ma con sempre maggiore lentezza. Tutti gli indicatori che lo compongono (PIL, occupazione, investimenti, imprese attive, export) fanno segnare un piccolo miglioramento, che si fa tuttavia sempre più lieve.

 

L'analisi annuale di Confindustria e SRM-Studi e Ricerche sul Mezzogiorno  raccomanda di mettere l'impresa al centro delle politiche pubbliche

{"toolbar":[]}