{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Messina: Superare gli spread che frenano la crescita del Paese

L'Italia sta attraversando “una fase di rallentamento economico non di recessione”, i suoi “fondamentali sono molto forti”, ma deve superare gli spread che frenano le possibilità di sviluppo: il debito eccessivo, la formazione carente, i ritardi nella ricerca. Carlo Messina, consigliere delegato di Intesa Sanpaolo, ha svolto una lectio magistralis agli studenti di Scienze Sociali di Firenze, un incontro promosso dall’Università e dalla Fondazione CariFirenze, parlando delle grandi questioni italiane e delle enormi potenzialità, in parte ancora inespresse, del nostro sistema economico.

“Per l’Italia ci vuole più Europa, non possiamo isolarci. Anche i Paesi forti da soli non possono competere con Usa e Cina”.

{"toolbar":[]}