{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Donazione Protezione Civile: interventi per i primi 80 milioni

ricercatrice covid-19 coronavirus

La donazione di €100 milioni di Intesa Sanpaolo alla Protezione Civile è già diventata sostegno reale per molte strutture sanitarie in Italia per affrontare l’emergenza Coronavirus.

Sono già €80 milioni i fondi stanziati da Intesa Sanpaolo alla Sanità Nazionale per contrastare l’emergenza Coronavirus.  

Gli interventi rientrano nella donazione di €100 milioni di Intesa Sanpaolo alla Protezione Civile destinata a contribuire in maniera diretta e significativa al potenziamento del Sistema Sanitario Nazionale per affrontare la grave emergenza di oggi e di quelle che potrebbero presentarsi in futuro.

Tra gli interventi: nuovi posti di terapia intensiva, un laboratorio per diagnostica e screening e una sala operatoria da campo.

Siamo molto soddisfatti di come, in un arco temporale molto limitato, una stretta collaborazione, o meglio una vera partnership, sia stata in grado di attivare una serie significativa di interventi e portare concreti benefici sull’intero territorio nazionale.

 

Carlo Messina, CEO di Intesa Sanpaolo

In tempi altrettanto rapidi definiremo nuovi e importanti misure. Il nostro intervento, realizzato grazie alla forza di Intesa Sanpaolo e delle persone che ne fanno parte, vuole contribuire alla cura dei malati e vuole essere un segno di apprezzamento per il grande lavoro di chi è in prima linea, medici, infermieri e tutte le categorie che svolgono servizi indispensabili, a cui va il nostro ringraziamento.

 

Carlo Messina, CEO di Intesa Sanpaolo

{"toolbar":[]}