{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Cultura

MEIS 2019

Immagine evento

Per il secondo anno consecutivo Intesa Sanpaolo sostiene la mostra ospitata dal Museo dell’Ebraismo Italiano e della Shoah.

Dopo aver inaugurato il Museo nel 2017 con un’esposizione su "Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni dell’ebraismo italiano", con la mostra Il Rinascimento parla ebraico a cura di Giulio Busi e Silvana Greco, si affronta uno dei periodi più importanti per la formazione della storia culturale e dell’identità italiana, soffermandosi sulla presenza degli ebrei nella Penisola e sul fecondo dialogo con la cultura cristiana di maggioranza.

Saranno esposte opere pittoriche quali la Sacra famiglia e famiglia del Battista (1504-1506) di Andrea Mantegna, la Nascita della Vergine (1502-1507) di Vittore Carpaccio. Non mancheranno i manoscritti miniati ebraici, l’Arca Santa lignea più antica d’Italia e il Rotolo della Torah di Biella, un’antichissima pergamena della Bibbia ebraica, ancora oggi usata nella liturgia sinagogale. 

Durante il Rinascimento gli ebrei erano attivi e intraprendenti nelle città più importanti d’Italia. A periodi alterni accolti e ben visti, furono interpreti di una stagione che racchiude esperienze multiple, tra incontri e scontri. Ricostruire tale intreccio di reciproche sperimentazioni significa sia riconoscere il debito della cultura italiana verso l’ebraismo ed esplorare i presupposti ebraici della civiltà rinascimentale, sia ammettere che questa compenetrazione non è sempre stata sinonimo di armonia, né di accettazione priva di traumi, ma ha comportato intolleranza, contraddizioni, esclusione sociale e violenza ai danni del gruppo ebraico, impegnato nella difficile difesa della propria specificità.

La mostra è organizzata dal MEIS, con il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Ferrara, dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane - UCEI e della Comunità ebraica di Ferrara.

Il Rinascimento parla ebraico ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella quale premio di rappresentanza.

Informazioni e prenotazioni: https://www.meisweb.it/

{"toolbar":[]}