{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Investimenti sostenibili

Attraverso le loro politiche di investimento, i grandi investitori istituzionali e gli istituti di credito hanno sempre di più la capacità di influenzare positivamente lo sviluppo della responsabilità sociale e ambientale delle imprese. 
Il Gruppo Intesa Sanpaolo si posiziona all’avanguardia di questo processo in Italia: nell’ambito delle nostre attività di gestione del risparmio, i criteri sociali, ambientali e di buon governo delle imprese (i cosiddetti criteri ESG, Environmental, Social and Governance) assumono un crescente rilievo nella valutazione degli investimenti, anche al fine di promuovere uno sviluppo equilibrato e sostenibile.

Siamo il primo Gruppo in Italia nella gestione di fondi etici e ESG, con una quota di mercato di ~30% (Fonte Assogestioni, Mappa Trimestrale del Risparmio Gestito I trimestre 2019 (tav. 7)). 

Il nostro portafoglio di offerta comprende quindi fondi che applicano criteri di selezione coerenti con i Principi per gli Investimenti Sostenibili delle Nazioni Unite, con l’obiettivo di attivare dinamiche di sostenibilità nelle aziende e nelle scelte dei clienti. 



EURIZON CAPITAL SGR

Eurizon Capital, la società di Asset Managament del Gruppo, è stata la prima in Italia, a partire dal 1996, ad offrire Fondi Etici e ha sottoscritto nel 2015 i PRI (Principle for Responsible Investments). E' anche firmataria del CDP (Carbon Disclosure Project) e ha aderito ai Principi Italiani di Stewardship che definiscono le modalità di esercizio dei diritti amministrativi e di voto nelle società quotate.

Il patrimonio gestito in fondi etici e ESG ammonta a circa € 5,6 mld a fine 2018, con 24 prodotti dedicati: di cui 11 lanciati nel corso del 2018.

Organizzazione della SGR per garantire la sostenibilità degli investimenti

Per rafforzare il presidio sulla sostenibilità degli investimenti, Eurizon si avvale di due strutture: il Comitato SRI (Sustainable and Responsible Investments), interno alla SGR e di supporto all’Amministratore Delegato e il Comitato di sostenibilità, organo autonomo e indipendente rispetto alla SGR, composto da personalità di riconosciuta probità e moralità e orienta la gestione dei Fondi Etici. Ha la responsabilità di monitorare, con cadenza periodica, le scelte di investimento e la strategia gestionale di questi fondi.

Il processo di investimento/selezione/engagement

I principi ESG e SRI sono applicati a tutti i fondi a gestione attiva, sia a benchmark sia flessibili (non vengono applicati criteri ESG a prodotti passivi/indicizzati e a contenitori quali, ad esempio, fondi di fondi, gestioni di portafogli retail e unit linked). Nell’ambito dei fondi a gestione attiva sono realizzati prodotti specializzati ESG.

Il processo di engagement

Riguardo agli emittenti critici, il Comitato SRI coordina e realizza quello che viene chiamato “processo di engagement”, ovvero di azionariato attivo, che va dal dialogo con le aziende all’attivazione del diritto di voto in assemblea.

A termine dell’attività di engagement (18 mesi di monitoraggio a partire da giugno 2017), è stato avviato da inizio 2019 il processo di disinvestimento di tutti i titoli di 50 emittenti che non hanno dato prova di azioni convincenti per migliorare nel breve periodo il loro profilo di sostenibilità, ad eccezione di due emittenti su cui è stata prolungata l’attività di engagement. 

I prodotti specializzati ESG e i fondi etici

Nell’ambito dei fondi a gestione attiva sono stati realizzati e offerti al pubblico 21 prodotti specializzati ESG.

Per rafforzare il proprio impegno verso gli investimenti sostenibili, nel 2018 Eurizon Capital SGR ha avviato la gestione del fondo Eurizon Fund Absolute Green Bonds: un’opportunità di investimento sui mercati obbligazionari internazionali, che permette di finanziare progetti legati all’ambiente, con una diversificazione per emittente e per area geografica.

L’offerta è completata dalla gestione di tre fondi etici, che escludono a priori tutte le aziende coinvolte in attività ritenute non etiche, tra cui il nucleare, gli armamenti, il tabacco.

Complessivamente, a fine 2018, il patrimonio gestito in fondi con criteri di sostenibilità ed etici (24 prodotti a fine 2018) è stato di oltre 5,6 miliardi di euro, oltre l’1,8% del totale e circa l’8,2% dei fondi di diritto italiano. In generale, le performance sono state negative per effetto degli andamenti di mercato, sia per i fondi gestiti con criteri ESG sia per i fondi etici, con risultati sostanzialmente allineati al mercato o al benchmark di riferimento.

Inoltre, Eurizon gestisce tredici mandati relativi a undici clienti, caratterizzati da criteri di sostenibilità per quasi 2,6 miliardi di euro. In particolare, i servizi forniti per questi mandati riguardano la scelta di benchmark ad hoc, il supporto nell’attività di engagement e corporate governance, la formazione delle liste di esclusione nella selezione degli investimenti.

 

4,5 miliardi di euro

I patrimoni dei fondi gestiti dalla SGR con criteri di sostenibilità (ESG) nel 2018

1,1 miliardi di euro

I patrimoni in gestione nel comparto dei Fondi etici nel 2018

 

FIDEURAM INTESA SANPAOLO PRIVATE BANKING

Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking è specializzata nell’offerta di servizi di consulenza per soddisfare le esigenze finanziarie, previdenziali e assicurative dei clienti Private e High Net Worth Individual.

Nell’ambito degli investimenti sostenibili, Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking offre alla clientela la possibilità di sottoscrivere quattro prodotti per un patrimonio totale, a fine 2018, di € 258 milioni:

  • Fonditalia Ethical Investment: inizialmente proposto come obbligazionario flessibile, ha poi arricchito il proprio mandato includendo anche il comparto azionario e l’impiego di fondi di terzi. Il processo decisionale d'investimento integra principi di responsabilità sociale e ambientale a livello di portafoglio complessivo, con obiettivi di impatto positivo sulle persone e sull’ambiente a livello di singoli investimenti
  • Fonditalia Millennials Equity: investe in titoli azionari, prevalentemente emessi da società con un modello di business ben definito, per catturare appieno le abitudini di consumo della generazione dei Millennials, particolarmente attenta alle tematiche ESG. Il processo decisionale d'investimento integra l’analisi finanziaria con quella di sostenibilità sulla base di specifici criteri, in primis l’esclusione di aziende che non rispettano i principi del Global Compact delle Nazioni Unite e che registrano una parte dei ricavi da attività ritenute dannose per la persona e per l’ambiente.
  • GP Ego Sustainable: nuova linea della gamma della Gestione Patrimoniale Fideuram Omnia che si pone oltre ad obiettivi di rendimento finanziario anche risultati sociali ed ambientali investendo sui mercati con un approccio responsabile
  • GP Mix Sustainable: prevede un processo di investimento finalizzato all'individuazione di strumenti finanziari utilizzando non solo criteri finanziari ed economici, ma anche specifiche valutazioni di sostenibilità. La valutazione dei Paesi e dei settori è soggetta a criteri che riconoscono il loro contributo allo sviluppo positivo della società e alla protezione del pianeta.
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"}]}