{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Fornitori

Per una grande azienda come Intesa Sanpaolo, il sistema delle forniture e delle subforniture rappresenta un ambito importante.
La responsabilità sociale e ambientale deve necessariamente costituire uno dei criteri che guidano la gestione degli impatti che l’acquisto di beni e servizi genera sulla società e sull’ambiente.

Intesa Sanpaolo è consapevole che la qualità delle relazioni con i fornitori e le politiche di acquisto possono creare le condizioni per favorire uno sviluppo economico attento alla tutela dell’ambiente e al rispetto dei diritti umani.

Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria 2018

Responsabilità etica, sociale e ambientale verso i fornitori

Il Gruppo Intesa Sanpaolo segue due direttrici per implementare il suo modello di gestione:
  • la prima si focalizza principalmente sulla relazione vera e propria con i fornitori attraverso una forte attenzione alla trasparenza, alla correttezza e all’integrità nella sua conduzione ed equità. I principi che ispirano questo atteggiamento derivano dalle scelte valoriali espresse nel Codice Etico che i fornitori consultano in sede di iscrizione a Portale e, successivamente, in caso di stipula del contratto di fornitura o servizio, assumono l’impegno di rispettare, nell'esecuzione dell’incarico conferito, i principi contenuti nel Codice. In sede di iscrizione i fornitori devono prendere anche visione del Modello di organizzazione, gestione e controllo (decreto legislativo 231/2001) e del Codice Interno di Comportamento di Gruppo
  • Il secondo filone di intervento è legato alla promozione di pratiche di responsabilità sociale e ambientale presso gli stessi fornitori, anche per il tramite del Portale Fornitori. L’attività di valutazione dei fornitori che si registrano al Portale ci ha consentito di porre le basi per un approccio sempre più orientato alla mitigazione del rischio derivante dalla gestione della catena di fornitura.

I principi di trasparenza ed equità presenti nel Codice Etico adottato dal Gruppo Intesa Sanpaolo e declinati all’interno delle Linee Guida per gli Acquisti di Gruppo sono stati i principi ispiratori della riforma del processo gestionale degli Acquisti.
Nel corso del 2018 si è conclusa l’implementazione del modulo Contract Management (archivio unico dei contratti) che insieme ai moduli già attivati nel 2017 Vendor Management (iscrizione a Supplier Gate e qualifica del fornitore e delle terze parti) e Sourcing (gestione degli eventi acquisitivi), costituisce la suite completa “Supplier Gate” per una gestione integrata del processo di acquisto, in un’ottica sempre più improntata all’eticità negoziale e al confronto competitivo delle caratteristiche tecniche ed economiche delle offerte presentate da fornitori e subfornitori.

Documenti  
Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria 2018:  
Indicatori fornitori
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"}]}