{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Policy e certificazioni

Le policy sono documenti fondamentali nel percorso di sostenibilità che Intesa Sanpaolo ha deciso di intraprendere. Partendo dai principi espressi nel Codice Etico, fissano le regole necessarie per garantire trasparenza e professionalità nella relazione con i nostri Stakeholder e individuano le funzioni responsabili delle diverse attività.

Etica del business
Codice Etico
Il documento, adottato da tutte le banche e le società del Gruppo Intesa Sanpaolo in Italia e all'estero, è lo strumento di autodisciplina di riferimento per l’integrazione di considerazioni sociali e ambientali nei processi, nelle prassi e nelle decisioni aziendali, al di là degli adempimenti del Dlgs 231/2001. Contiene impegni volontari nella gestione delle relazioni con tutti i soggetti interni e esterni del Gruppo (stakeholder) esplicitando i valori e i principi del Gruppo.
Codice Interno di Comportamento di Gruppo
Il documento definisce le norme di comportamento che i destinatari sono tenuti ad osservare sia nei luoghi di lavoro sia all’esterno, perseguendo con professionalità, diligenza, onestà e correttezza l’interesse della Società e del Gruppo, dei clienti e della generalità degli azionisti, agendo in ogni caso con trasparenza e nel pieno rispetto della dignità e dell’integrità delle persone. 
Modello di organizzazione, gestione e controllo   Il documento riporta il modello di organizzazione, gestione e controllo del Gruppo redatto ai sensi del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 ispirandosi anche alle Linee Guida redatte dall’Associazione Bancaria Italiana (ABI) e approvate dal Ministero della Giustizia.
Linee Guida Anticorruzione
Le linee guida sono volte a contrastare la corruzione in ogni sua forma, ove per corruzione si intende l’offerta o l’accettazione, in via diretta o indiretta, di denaro o di altra utilità in grado di influenzare il ricevente, al fine di indurre o premiare l’esecuzione di una funzione/attività o l’omissione della stessa. Le regole sono applicate agli esponenti aziendali e a tutto il personale del Gruppo. Sono inoltre tenuti al rispetto i soggetti esterni (fornitori, agenti, consulenti, professionisti, partner commerciali, lavoratori autonomi o parasubordinati, ecc.) che prestano la loro collaborazione al Gruppo per la realizzazione delle sue attività.
     
Investimenti e assicurazioni
Politiche di integrazione dei rischi di sostenibilità e effetti negativi - Intesa Sanpaolo
Il documento illustra la politica di Intesa Sanpaolo rispetto ai Fattori di Sostenibilità nell’ambito dell’attività di consulenza in materia di investimenti o di assicurazioni. 
Politica di sostenibilità - Eurizon Capital SGR S.p.A. Il documento descrive le metodologie di selezione e monitoraggio degli strumenti finanziari adottate dalla SGR al fine di integrare l’analisi dei rischi di sostenibilità nell’ambito del proprio processo di investimento.
Politiche di integrazione dei rischi di sostenibilità e effetti negativi - Intesa Sanpaolo Private Banking
Il documento illustra la politica di Intesa Sanpaolo Private Banking rispetto ai Fattori di Sostenibilità nell’ambito dell’attività di consulenza in materia di investimenti o di assicurazioni.
Politiche di integrazione dei rischi di sostenibilità e effetti negativi - Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking Il documento illustra la politica di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking rispetto ai Fattori di Sostenibilità nell’ambito dell’attività di consulenza in materia di investimenti o di assicurazioni.
Politica di sostenibilità - Intesa Sanpaolo Vita
Il documento presenta le linee guida relative alla sostenibilità di Intesa Sanpaolo Vita, capogruppo del Gruppo Assicurativo.
     
Credito e settori sensibili
Linee Guida per il Governo dei rischi ambientali sociali e di governance in materia di operatività nel credito Un’apposita regolamentazione è in vigore per il governo dei rischi ESG in materia di operatività nel credito, e definisce criteri generali volti ad escludere il finanziamento di aziende con impatti ambientali, sociali e di governance particolarmente rilevanti.
Regole per l’operatività creditizia nel settore oil&gas non convenzionale
Il documento introduce precise esclusioni e limitazioni all’operatività del Gruppo nel settore oil&gas collegate alle principali risorse non convenzionali e ad ecosistemi fragili, in attuazione delle “Linee Guida per il governo dei Rischi Ambientali Sociali e di Governance in Materia di Operatività nel Credito” e in coerenza con gli indirizzi in esse contenuti.
Regole per l’operatività creditizia nel settore del carbone  Il documento definisce, per il Gruppo, limitazioni e criteri di esclusione in riferimento all’operatività creditizia nel settore del carbone, in attuazione delle “Linee Guida per il Governo dei Rischi Ambientali Sociali e di Governance in Materia di Operatività nel Credito” e in coerenza con gli indirizzi in esse contenuti.
Regole in materia di operatività con soggetti attivi nel settore dei materiali di armamento
Le regole definiscono le disposizioni che il Gruppo Intesa Sanpaolo intende adottare nell’attività bancaria e/o di finanziamento con soggetti che operano nel settore dei materiali di armamento e individuano alcuni ambiti particolarmente controversi dai quali il Gruppo Intesa Sanpaolo intende astenersi.
Policy sul finanziamento ai partiti politici La norma si applica a tutte le controllate estere del Gruppo e allinea alle norme vigenti nella Capogruppo le modalità di gestione della relazione e concessione dei finanziamenti per i partiti politici e le entità (persone fisiche / giuridiche) ad essi collegati. Ribadisce il divieto di elargizioni tramite iniziative di beneficenza e sponsorizzazioni, come stabilito dal Modello di gestione della responsabilità amministrativa del Gruppo ai sensi del D.lgs. 231/2001.
 
Diritti Umani
Principi in materia di Diritti Umani I principi definiscono l'impegno del Gruppo in tema di diritti umani nella relazione con tutti i soggetti interni ed esterni ed esplicitano i principali ambiti di responsabilità verso ciascun stakeholder. 
Regole in materia di diversità per orientamento e identità sessuale Le regole definiscono l'impegno di Intesa Sanpaolo in materia di diversità per orientamento e identità sessuale, estendendo alle unioni anche tra persone dello stesso genere i benefici previsti dalla normativa aziendale o ad essi assimilabili.
Regole per il contrasto alle molestie sessuali
Le regole esprimono il forte impegno del Gruppo nella prevenzione e nel contrasto a qualsiasi forma di molestia sessuale per assicurare il pieno rispetto di ogni persona e la massima tutela della dignità di ciascuno. 
 
Ambiente
Regole in materia di politica ambientale ed energetica Le regole definiscono l’approccio di Intesa Sanpaolo nel prevenire, gestire e, ove possibile, ridurre gli impatti ambientali (che comprendono anche quelli correlati ai consumi energetici) generati.
Regole in materia di Green Banking Procurement

Le presenti regole definiscono criteri minimi di sostenibilità negli acquisti di carta, cancelleria, toner, energia elettrica, macchine d’ufficio nonché nella ristrutturazione degli asset immobiliari del Gruppo.
Regole per l’organizzazione di eventi di comunicazione e per attività di formazione Le regole riportano i principi e le regole per migliorare la sostenibilità ambientale degli eventi di comunicazione interna ed esterna e dell'attività di formazione.
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Alert","url":"","key":"enable-alert"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"}]}