{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Biografie del top management

Gian Maria Gros-Pietro (Torino, 1942).

Presidente del Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo dall’aprile 2016, dopo essere stato Presidente del Consiglio di Gestione dal maggio 2013. E’ attualmente Presidente (non esecutivo e indipendente) di ASTM e Vice Presidente Vicario e membro del Comitato Esecutivo dell’ABI. Presso Consob presiede il Comitato degli Operatori di Mercato e degli Investitori e fa parte del Comitato Corporate Governance di Borsa Italiana. È stato (2005-2014) Consigliere Indipendente di Fiat, presiedendone anche l’Audit Committee, Presidente di Atlantia (2002–2010), Presidente di ENI (1999-2002) e di IRI (1997-1999), Senior Advisor per l’Italia di Société Générale Corporate & Investment Banking (2005-2009) e membro dello European Advisory Board di Rothschild & Cie Banque (2002-2005). Presso l’Università Luiss, di cui attualmente è consigliere di amministrazione, ha diretto il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dal 2004 al 2011. Precedentemente è stato Professore Ordinario di Economia dell’Impresa, prima all’Università di Torino e poi in Luiss, e Direttore, dal 1974 al 1995, dell’Istituto di Ricerca sull’Impresa e lo Sviluppo, il maggior organo del Consiglio Nazionale delle Ricerche in campo economico.

Carlo Messina (Roma, 1962).

Consigliere Delegato e Chief Executive Officer di Intesa Sanpaolo dal 29 settembre 2013.  Dopo la laurea in Economia e Commercio presso la Luiss di Roma, nel 1987 entra in Banca Nazionale del Lavoro, dove ricopre il ruolo di Funzionario Responsabile dell’Ufficio Corporate Finance – Servizio Mercati  Primari  e  Finanza  d’Impresa.  Parallelamente  all’attività  professionale  ha  svolto  anche un’intensa attività accademica in qualità, tra l’altro, di Docente di Economia degli Intermediari Finanziari nell’ambito del Master in Business Administration presso la Scuola di Management della Luiss  nonché  di  Docente  di  Finanza  Aziendale  presso  la  Facoltà  di  Economia  e  Commercio  di Ancona. Nel 1992 è in Bonifiche Siele Finanziaria (Capogruppo gruppo bancario Banca Nazionale dell’Agricoltura), dove ricopre il ruolo di Dirigente Responsabile del Servizio Pianificazione e Controllo Strategico. Dal 1996 è Funzionario Responsabile dell’Ufficio Pianificazione nel Banco Ambrosiano Veneto  e,  poi,  in  Banca  Intesa  diviene,  nel  2002,  Direttore  Centrale  Responsabile  Direzione Pianificazione  e  Controllo. In  Intesa  Sanpaolo,  nel  2007  è  Direttore  Centrale  Responsabile  Area Governo Valore, diventa Chief Financial Officer nel 2008, Direttore Generale e Chief Financial Officer nel 2012. Nel 2013 assume la carica di Direttore Generale della Banca, Responsabile Area di Governo Chief Financial Officer e Responsabile Divisione Banca dei Territori. Nel settembre dello stesso anno diviene Consigliere Delegato e CEO, mantenendo la carica di Direttore Generale. Da aprile 2016, nel contesto del modello di governo societario monistico, è Consigliere Delegato e CEO e Direttore Generale ed unico componente esecutivo del Consiglio di Amministrazione.  Attualmente è membro del Comitato Esecutivo dell'ABI, Fellow della Foreign Policy Association a New York, Visiting Fellow presso la Oxford University e, da novembre 2014, Consigliere dell’Università Bocconi. Nel 2017 è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Davide Alfonsi (Torino, 1963).

Chief Risk Officer da maggio 2016.
Laureato in Economia e Commercio a Torino nel 1988, è iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti e al Registro dei Revisori Legali. Inizia la sua carriera professionale nel 1988 in Arthur Andersen, dove matura nel corso di 10 anni significative esperienze nella revisione contabile e nella consulenza in particolare per il settore finanziario. Entra in Sanpaolo nel 1998 e nello stesso anno viene nominato responsabile del Controllo Rischi di Sanpaolo IMI. Nel 2004 diventa responsabile della funzione Risk Management. A gennaio 2007, dopo la fusione tra Intesa e Sanpaolo, è nominato Direttore Centrale Risk Management in Intesa Sanpaolo e a giugno 2015 è nominato Group Risk Manager, posizione vicaria del Chief Risk Officer. Tra le altre esperienze rilevanti, è stato membro del CEBS’ Consultative Panel (ora EBA) dal 2006 al 2010 è stato membro del GEBI (Group of Experts in Banking Issues) della Commissione Europea da maggio 2010 a ottobre 2011. Da febbraio 2013 è presidente di AIFIRM (Associazione Italiana Financial Industries Risk Managers).

Paola Angeletti (Jesi, 1964).

Responsabile della Divisione International Subsidiary Banks dal 1° gennaio 2019.
Si è laureata con lode in Economia Politica all’Università Bocconi nel 1989. Durante il percorso universitario ha trascorso un semestre alla New York University e ha poi cominciato la propria attività lavorativa nella Direzione crediti della sede italiana di una banca commerciale USA.  Dopo la laurea, ha svolto attività di corporate finance inizialmente in una società di consulenza e poi in una banca d’investimento inglese. Nel 1994 è entrata nel Gruppo come Senior Investment Manager nella Direzione Merchant Banking di Mediocredito Lombardo e successivamente nella Direzione Private Equity di IntesaBci. Nel 2002 è stata nominata Responsabile del Servizio Sviluppo della Direzione Partecipazioni di Banca Intesa.
Dal 2007 al 2014, nell’ambito della Segreteria Generale del Consiglio di Sorveglianza di Intesa Sanpaolo, è stata Responsabile della Funzione di pianificazione e supporto tecnico al Consiglio e ai suoi Comitati (Comitati Strategia, Remunerazioni, Bilancio, Parti Correlate, Controllo e Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/01).
Nel 2015 è diventata Responsabile della Direzione Centrale M&A di Intesa Sanpaolo e in tale ruolo ha completato una serie di operazioni straordinarie tra cui cessioni e acquisizioni di banche, società finanziarie e società operative in Italia e all’estero. Nel 2018 ha ampliato le sue responsabilità assumendo anche l’incarico di Responsabile della Direzione Centrale Partecipazioni.
Nel corso degli anni è stata componente del Consiglio di Amministrazione di alcune società del Gruppo attive nel settore del leasing, del credito al consumo e bancario.

Stefano Barrese (Roma, 1970).

Responsabile della Divisione Banca dei Territori da gennaio 2016.
Laureato in Economia e Commercio presso la LUISS di Roma nel 1993, viene iscritto all’albo dei Dottori Commercialisti e all’albo dei Revisori Ufficiali dei Conti di Roma.
Inizia la sua carriera professionale nel 1995 in Arthur Andersen ed in seguito in Erg Petroli. Entra in Banca Intesa nel 1998 nel settore Pianificazione e dopo la fusione tra Banca Intesa e Sanpaolo IMI ricopre diversi ruoli quali Responsabile dell’Ufficio Capital Management della Direzione Pianificazione, Capital Management e Controllo Sinergie e Responsabile del Servizio Pianificazione della Direzione Centrale Pianificazione e Controllo. In Divisione Banca dei Territori dal 2013, diventa prima Responsabile della Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione e della Direzione Marketing e poi Responsabile dell’Area Sales e Marketing.
Attualmente è Consigliere di ABI, Bancomat, SSD LUISS e Intesa Sanpaolo Innovation Center.

Piero Boccassino (Torino, 1964).

Chief Compliance Officer da luglio 2015.
Laureato in Economia e Commercio a Torino nel 1988, con corso di perfezionamento bancario presso l’INSEAD nel 1996, è Dottore Commercialista e Revisore Legale. Dopo un’esperienza in uno studio professionale, entra nell’ Istituto Bancario San Paolo nel 1990 nell’area studi. Nel 1991 è in staff al direttore generale della Banca e dall’anno successivo e sino al 2001 svolge la propria attività nelle aree bilancio, pianificazione e controllo di gestione. Dal 1999 è dirigente di Sanpaolo IMI, ricomprendo prima il ruolo di responsabile del controllo di gestione della rete, poi di CFO di Eurizon Vita e quindi di responsabile cost management del Gruppo. A seguito della creazione di Intesa Sanpaolo, nel 2007 è responsabile della governance amministrativo finanziaria e quindi nel 2008 della neocostituita funzione di compliance. Dal 2011 al giugno 2013 è a capo dell’area territoriale Valle d’Aosta e Piemonte Nord Est. Dal luglio 2013 è nuovamente responsabile della compliance, assumendo dal luglio 2015 il ruolo di Chief Compliance Officer del Gruppo.

Tommaso Corcos (Roma, 1962).

Amministratore Delegato e Direttore Generale di Eurizon Capital SGR da gennaio 2014.
Laureato in Economia e Commercio presso l’Università La Sapienza di Roma, ha conseguito il Master in Intermediazione Finanziaria e partecipato all’Harvard Business School Advanced Management Program (AMP). Ha iniziato la sua carriera professionale nel 1987 presso il servizio partecipazioni estere della BNL. Dal 1990 al 2001, ha ricoperto diversi incarichi in Intesa Asset Management SGR/Nextra Investment Management SGR come Responsabile Mercati fino alla responsabilità della Direzione Gestione Investimenti, settori obbligazionario, azionario e cambi. Nel settembre 2002 Tommaso Corcos entra in Fideuram con l’incarico di Amministratore Delegato di Fideuram Investimenti Sgr SpA – ex Fideuram Capital. Dal 2006 al 2013 inoltre ricopre le cariche di Vice Presidente e Amministratore Delegato di Fideuram Asset Management Ireland e Vice Presidente di Fideuram Gestions, ed è membro dei Consigli di Amministrazione di Interfund Sicav ed Eurizon Alternative Investments SGR S.p.A.. Da gennaio 2014 è altresì Presidente di Eurizon Capital S.A. ed Epsilon SGR.

Stefano Del Punta (Roma, 1960).

CFO di Intesa Sanpaolo dal maggio 2013.
Laureato in Economia e Commercio all’Università di Roma. A partire dal 1988 lavora nella Direzione Finanza e Partecipazioni di IMI S.p.A. Nel 1992 viene trasferito a Londra presso IMI Securities Ltd. e alla fine dello stesso anno diventa Direttore Generale di IMI-CPR a Parigi. Nel 1994 viene nominato Responsabile del Controllo Rischi di IMI Bank Luxembourg. Nel 1995 diviene Managing Director di Mabon Securities (IMI Group) a New York. Nel 1997 viene nominato Direttore Generale di Turis A.G. (IMI Group). Nell’aprile del 1998 rientra presso la Sede Centrale dell’IMI a Roma come Responsabile del Servizio Crediti Esteri. Dopo la fusione con l’Istituto Bancario San Paolo di Torino, viene nominato Responsabile della Divisione Corporate Internazionale e Finanza Strutturata. Dopo un breve periodo presso il Banco di Napoli come Responsabile della Pianificazione e del Controllo di Gestione, nell’aprile del 2002 diviene Responsabile della Direzione Finanza di Gruppo di Sanpaolo IMI. Nel 2007, a seguito della fusione fra Sanpaolo IMI e Banca Intesa viene nominato Responsabile della Direzione Centrale Tesoreria. E’ stato Consigliere di Gestione di Intesa Sanpaolo dal maggio 2014 all’aprile 2016. Attualmente è Consigliere del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Nicola Maria Fioravanti (Roma, 1962).

Laureato con lode in Economia e Commercio all’Università “La Sapienza” di Roma. Dal 1988 al 1992 in Telecom Italia e dal 1992 al 1996 in Bonifiche Siele si è occupato, rispettivamente, di Budget, Programmazione e Controllo  e di Pianificazione Strategica. Dal 1996 è entrato nel settore bancario ricoprendo nel tempo incarichi presso il Banco Ambrosiano Veneto e Banca Intesa occupandosi di Pianificazione, Studi e Controllo di Gestione. Dal 2006 in Intesa Sanpaolo ha ricoperto ruoli nell’Area Chief Financial Officer Pianificazione Strategica, in ultimo quello di Direttore Centrale Pianificazione, ALM Strategico e Capital Management dal 2013 al 2014. Dal 30 ottobre 2014 è Amministratore Delegato di Intesa Sanpaolo Vita  e Presidente del Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo Assicura.
Dal 1° luglio 2015 è altresì Responsabile della Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo.

Paolo Maria Vittorio Grandi (Milano, 1954).

Laureato con Lode in Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano, ha completato corsi di specializzazione e perfezionamento presso l’ICMB (International Centre for Monetary and Banking Studies) di Ginevra.
Nominato Chief Governance Officer di Intesa Sanpaolo nel maggio 2013, sovrintende, tra l’altro, alle Segreterie degli Organi del vertice, alla Direzione Legale e Contenzioso - Group General Counsel, alla Direzione Affari e Consulenza Societaria, alla Direzione Partecipazioni, alla Direzione Mergers & Acquisitions e alla Direzione Arte, Cultura e Beni Storici. Dal 1979 al 1982, presso la Direzione Centrale del Credito Italiano. In Mediocredito Lombardo dal 1982, dal 1990 ha organizzato e sviluppato la presenza di Cariplo nell’area del Merchant Banking con la responsabilità delle attività di investimento (private equity), acquisition finance e consulenza (corporate finance). Dal dicembre 2000, in Banca Intesa, Co-responsabile della Direzione Private Equity. Nel giugno 2002 responsabile della Direzione Centrale Partecipazioni di Banca Intesa, posizione a riporto diretto del CEO di Banca Intesa che prevedeva, tra l’altro, la responsabilità diretta del Mergers & Acquisitions di Gruppo. In tale periodo è stato altresì componente del Consiglio di Amministrazione di Telecom, SIA S.p.A., Eurizon Capital, Agos S.p.A. nonchè di Società del Gruppo Intesa Sanpaolo. Attualmente è Consigliere di Amministrazione delle seguenti Società: Fideuram - ISP Private Banking (Presidente dal 20.4.2018), Banca IMI (dal 23.04.2013), Banca Prossima (Presidente, dal 16.10.2007), Intesa Sanpaolo Holding International SA Lussemburgo (Presidente, dal 22.03.2004), ABI – Associazione Bancaria Italiana (dal 10.07.2014), PFH Palladio Holding S.p.A., - già Palladio Finanziaria S.p.A. - (dal 07.05.2014), Istituto Europeo di Oncologia (dal 20.04.2006), Fondazione Cerba (dal 27.06.2016), Consorzio PAN (Presidente dal 15.03.2004).

Alfonso Guido (Cosenza, 1966).

Chief Cost Management Officer di Intesa Sanpaolo dal 1 gennaio 2018. Laurea in Economia Bancaria, Finanziaria ed Assicurativa conseguita presso l’Università di Messina. Entra nel 1991 nella Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania (Gruppo Cariplo) quale vincitore di concorso (riservato ai diplomati in ragioneria con votazione 60/60 residenti nelle Regioni Calabria e Basilicata) ricoprendo i ruoli di operatore unico di sportello, addetto di segreteria e tesoriere. Nel 1994 dopo l’esperienza in rete assume il ruolo specialista per la concessione di mutui fondiari nell’ambito della Direzione Crediti MLT. Nel secondo semestre dello stesso anno è formatore della rete di vendita e responsabile commerciale dell’Area Nord di Cosenza della Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania prima e successivamente Banca Carime, per la vendita dei prodotti assicurativi “Carivita” (società assicurativa del Gruppo Cariplo). Nel 1998 è addetto senior nella Direzione Pianificazione e Studi di Banca Intesa occupandosi in particolare delle simulazioni strategiche e del monitoraggio dei coefficienti patrimoniali di vigilanza individuali di tutte le banche del Gruppo. Nel 2001 è nominato responsabile dell’Ufficio Società di Servizio della Direzione Controllo Direzionale di Banca Intesa per il presidio delle attività di controllo di gestione e pianificazione di Intesa Sistemi e Servizi (ISS) e Intesa Gestione Crediti (IGC). Nel 2007 in Intesa Sanpaolo è Responsabile dell’Ufficio Budget Oneri Operativi del Servizio Capital Budget e Controllo Costi in staff al Chief Financial Officer. Nell’ottobre 2014 è Responsabile dell’Unità Coordinamento Iniziative Progettuali a diretto riporto del Consigliere Delegato e CEO con compiti di presidio e monitoraggio dei progetti di carattere strategico, con particolare riferimento all’interfaccia, per conto del Consigliere delegato e CEO, con le Divisioni/Direzioni Centrali. Nell’agosto 2016 è nominato Chief of CEO project office. Da gennaio 2018 a gennaio 2019 è stato Consigliere Esecutivo di Intesa Sanpaolo Group Services.

Stefano Lucchini (Roma, 1962).

Chief Institutional Affairs and External Communication Officer da gennaio 2018.
Dopo la Laurea in Economia e Commercio presso la Luiss di Roma, nel 1987 entra all’Ufficio Studi di Montedison e – in seguito - ricopre il ruolo di Direttore della Comunicazione della Montedison USA e Investor Relation. Nel 1997 in Enel è Direttore Relazioni Esterne del gruppo. È stato Direttore delle Relazioni Esterne di Confindustria e nel 2002 è Direttore Relazioni Esterne del gruppo Banca Intesa. Nel 2005 viene nominato Direttore Relazioni Istituzionali Internazionali e Comunicazione del gruppo Eni e Presidente di Eni USA. Dal settembre 2014 al dicembre 2017 ha ricoperto in Intesa Sanpaolo il ruolo di Direttore Centrale International and Regulatory Affairs. All’interno del Gruppo Intesa Sanpaolo è inoltre Chairman di Banca IMI Securities Corporation, Consigliere di Amministrazione di Intesa Sanpaolo Innovation Center e di Intesa Sanpaolo Highline. E’ Consigliere di Amministrazione della Luiss e membro del Comitato Nucleo di Valutazione dell’Università Cattolica, dove è docente a contratto. E’ tra l’altro Consigliere di Amministrazione dell’American Chamber of Commerce in Italy, del Comitato Scientifico della Fondazione Osservatorio sulla Criminalità nell’Agricoltura e sul Sistema Agroalimentare, membro dell’ International Advisory Council e del Foreign Policy Leadership Council del Brookings Institution di Washington D.C. e Presidente della Giuria del Premio Marisa Bellisario. E’ rappresentante del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale nella Fondazione Italia Israele per la Cultura e le Arti, Visiting Fellow alla Oxford University (Green Templeton College) e membro del Consiglio e del Comitato Esecutivo di ABI. È Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana.

Mauro Micillo (Desenzano, 1970).

Responsabile Divisione Corporate e Investment Banking di Intesa Sanpaolo e Amministratore Delegato di Banca IMI.
Consegue la laurea nel 1994 in Economia e Commercio all'Università Statale degli Studi di Brescia e successivamente una specializzazione in ‘Gestione Valutaria e Finanza Internazionale’. Inizia la sua carriera lavorativa prima in Fin-eco SIM e poi in IMI Fideuram Asset Management. Passa poi a Fin-eco Investimenti SGR, dove ricopre la carica di Direttore degli Investimenti Obbligazionari. Nel 2000 è CIO (Chief Investment Officer) di Banca Esperia e membro del CdA di Duemme Hedge SGR. Nel 2002 entra nel Gruppo Capitalia come Direttore Centrale della Holding (Responsabile della Finanza del Gruppo) e dal 2005 assume gli incarichi di Amministratore Delegato delle Società di Gestione del Risparmio di Gruppo. A fine 2007 diventa Vice Direttore Generale e CFO (Chief Financial Officer) del Gruppo Banca Popolare di Vicenza. Raggiunge il Gruppo Intesa Sanpaolo nell’ottobre 2009 in qualità di Amministratore Delegato e Direttore Generale di Eurizon Capital SGR, Presidente di Eurizon Capital S.A. e di Epsilon SGR. Nel gennaio 2014 diventa Direttore Generale di Banca IMI, per poi ricoprire la carica di Amministratore Delegato della stessa a partire da Aprile 2015. E’ stato membro dell’Expert Group on Market Efficiency presso la Commissione Europea, Vice-Presidente di Assogestioni (dal 2009 al 2013) e Presidente di Allfunds Bank (dal 2009 al 2014). Inoltre è stato membro del Consiglio di Amministrazione di MTS dal 2014 al 2015. Parallelamente all’attività professionale ha svolto anche quella accademica, dapprima come docente presso la SDA Bocconi (1996-2002), poi come Professore a contratto presso l’Università di Brescia (2004-2005). Dal 2006 è altresì Professore, titolare del Corso di Asset Management, presso la LUISS Guido Carli di Roma.

Paolo Molesini (Feltre, 1957).

Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking  S.p.A. dal 1° luglio 2015.
Dal settembre 2004 a giugno 2015 Amministratore Delegato e Direttore Generale di Banca Intesa Private Banking S.p.A., la banca private del gruppo Intesa Sanpaolo che dal giugno 2007 ha variato la propria denominazione sociale in Intesa Sanpaolo Private Banking S.p.A.. Dopo la laurea in Economia Aziendale  presso la Ca’ Foscari di Venezia e un Master in Business Administration all’INSEAD Fontainebleau – Francia, entra in Henkel Group  come Export Manager. Nel 1986 diventa Manager dell’Area Financial Services di The Mac Group a Londra, nel 1991 entra nel gruppo Fondiaria per la creazione dell’Ufficio Marketing Strategico. Nel 1993  entra in Sanpaolo Vita come Direttore Commerciale per poi diventare Direttore  Generale e Amministratore Delegato. Dal 2001 al 2003 è in Banca Monte dei Paschi di Siena come Responsabile dell’Area Commerciale Retail. A luglio del 2003 entra in Banca Intesa S.p.A. come Responsabile della Divisione Private Banking. E’ stato consigliere di Société Européenne de Banque, Banco di Napoli ed Eurizon A.I..

Massimo Proverbio (Krugesdorp – Sud Africa, 1958).

Chief IT, Digital and Innovation Officer di Intesa Sanpaolo dal 1 gennaio 2018.
Dopo la Laurea in Ingegneria presso il Politecnico di Milano, nel 1985 entra in IBM con il ruolo di system engineer. Nel 1988 entra in Accenture Italia come responsabile di progetti in ambito banche, area filiale. Dal 1991 al 1994 si trasferisce all’estero con Accenture e lavora in Belgio, Ungheria e Sud Africa dove cura progetti di architettura dei sistemi informativi, trasformazione informatica e pianificazione di progetti di merger. Dal 1994 al 1999 rientra in Accenture Italia e segue, sempre nel settore bancario, progetti di pianificazione e integrazione dei principali Gruppi Bancari Italiani oltre a progetti di riduzione costi e di realizzazione di soluzioni multi canale e di sistemi core banking. Nel 1999 è eletto Partner di Accenture. Dal 1999 assume la responsabilità di diversi clienti di Accenture e guida lo sviluppo di diverse aree di offerta di Accenture tra cui Merger and Acquisition, Digital transformation e CRM, Cost restructuring. Dal 2003 aggiunge a queste responsabilità il ruolo di Responsabile del settore Banking in Italia (offerta, qualità del servizio, soddisfazione clienti). Dal 2007 diventa responsabile, per Accenture, del settore Financial Services (Banche e Assicurazioni) in Italia, Europa Centrale, Russia, Grecia, Turchia e Medio Oriente ed entra nel Comitato Esecutivo di Accenture Italia e di Accenture Financial Service Europa e America Latina. Nel 2012 diventa Senior Managing Director di Accenture e gli vengono assegnati anche i ruoli di responsabile dell’offerta Pagamenti di Accenture a livello globale e poi, nel 2015, di responsabile dell’Industry e della Practice Banking per l’Europa e America Latina. Nel dicembre 2017 lascia Accenture ed entra in Intesa Sanpaolo.

Marco Elio Rottigni (Milano, 1961).

Chief Lending Officer di Intesa Sanpaolo da gennaio 2018.
Nel 1982 comincia la sua esperienza in Banca Commerciale Italiana come analista finanziario, all’interno di un percorso che lo porta a ricoprire diversi incarichi in ambito commerciale e creditizio, fino ad essere nominato Direttore di sede centrale (mercati corporate, private banking e retail) e di due Filiali dipendenti nel 1998. Dal 2000 al 2004 è Global Relationship Manager Large Corporate, nei settori Buildings & Constructions - Telecom & Media in Banca Intesa. Nel 2005 assume l’incarico di Responsabile dell’Area Nord Est della Direzione Mid Corporate all’interno della Divisione Corporate and Investment Banking di Intesa Sanpaolo; dopo 4 anni, ad aprile 2009, viene nominato Responsabile della Direzione Mid Corporate Italia. Nel 2013 assume la responsabilità anche del segmento Public Finance (ex BIIS), nella costituita Direzione Corporate e Public Finance, affiancando le aziende negli anni di maggiore cambiamento legato agli andamenti congiunturali e ai processi di internazionalizzazione dell’industria italiana. Nell’estate del 2016 viene nominato Responsabile della Direzione Global Corporate, che gestisce circa 2.000 gruppi italiani ed esteri con un fatturato superiore ai € 350 mln, oltre a tutti gli Enti della Pubblica Amministrazione. È stato Consigliere e Membro del Comitato Esecutivo del CdA di Mediofactoring S.p.A. (2010-2011), Consigliere e Membro del Comitato Esecutivo del CdA di Leasint S.p.A. (2010 – 2013), Consigliere di amministrazione e Membro del Comitato Esecutivo di Société Européenne de Banque SA (2011 – 2014), Membro del Comitato Credito di Mediocredito Italiano (dal 2014) e da aprile 2016 è Consigliere di Amministrazione di Intesa Sanpaolo Private Banking.

Rosario Giacomo Strano (Sannicandro di Bari, 1963).

Chief Operating Officer di Intesa Sanpaolo dal 1° gennaio 2018.
Dopo la laurea in Giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari, conseguita con lode e plauso, nel 1989 entra nel Banco di Roma, che lascia dopo un breve periodo per approdare in Alitalia, dove rimane per più di 8 anni quale Responsabile Gestione Risorse Umane e Relazioni Industriali dapprima nella Divisione Tecnica e da ultimo nella Divisione Customer Service. Nel 1997 lascia Alitalia per passare alla catena alberghiera Baglioni Hotels, dove ricopre la carica di Direttore Risorse Umane. Dal 1998 al 2000 è Responsabile della Gestione del Personale e delle Relazioni Industriali in ANSA, l'Agenzia di stampa italiana. Da maggio 2000 è a Poste Italiane S.p.A., dove ricopre la carica di Responsabile Relazioni Industriali Centro-Sud Italia fino ad ottobre 2002. Nell'ottobre 2002 entra nel Gruppo (Banca Intesa) dove, fino al dicembre 2006, ricopre l'incarico di Responsabile del Servizio Risorse Umane e Organizzazione delle Divisioni Banche Italia e Banche Estero. Dal gennaio 2007 all'agosto 2009 riveste, nell’ambito della Divisione Banche Estere della costituita Intesa Sanpaolo, il ruolo di Responsabile del Servizio Personale e Organizzazione e successivamente, da settembre 2009 a luglio 2015, quello di Responsabile della Direzione Risorse e Sistemi di Governance (Risorse Umane, Sistemi di Governance e, fino all’ottobre 2013, anche IT e Legale). Nell’agosto 2015 viene nominato Direttore del Personale del Gruppo Intesa Sanpaolo. Nel gennaio 2018 assume la responsabilità dell’Area di Governo Chief Operating Officer. E' inoltre membro del Consiglio di Amministrazione di Bank of Qingdao e di intesa Sanpaolo Group Services e lo è stato in passato anche di Banca Intesa Russia, Intesa Sanpaolo Bank Albania e Privredna Banka Zagreb.

Claudio Testa (Novara, 1963).

Chief Audit Officer di Intesa Sanpaolo dal gennaio 2018.
Dopo la laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Torino, nel 1987 entra nel Nuovo Banco Ambrosiano, dove ricopre il ruolo di Internal Auditor con mansioni e responsabilità crescenti in vari ambiti operativi fino ad assumere nel 1996 il ruolo di Funzionario Responsabile Audit dell’Area Amministrazione e Servizi del Banco Ambrosiano Veneto. Nel 1999 è Funzionario Responsabile dell’Audit sul Programma Industriale di integrazione tra Banca Intesa e Banca Commerciale Italiana e, successivamente, nel 2003 Dirigente Responsabile dell’Area Pianificazione e Controllo Audit in Banca Intesa. In Intesa Sanpaolo, nel 2007 è Dirigente Responsabile del Servizio Coordinamento e Sviluppo Audit fino al luglio del 2015 quando diviene Responsabile dell’Internal Auditing di Gruppo. Nel 2018 la funzione evolve in Chief Audit Officer. Attualmente è membro del Consiglio di Amministrazione dell’Associazione Italiana Internal Auditors.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"}]}