{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Milano, 16 aprile 2003
 
 
Il Consiglio di Amministrazione di Banca Intesa, riunitosi in data odierna, ha accettato l’offerta vincolante da parte di Banco ABN Amro Real SA per l’acquisto del 94,57% del capitale di Banco Sudameris Brasil detenuto dal Gruppo Intesa.

Il perfezionamento dell’operazione è atteso entro la  fine di giugno ed è subordinato al definitivo accordo per l’acquisto e alle necessarie autorizzazioni.

Secondo la proposta, Banca Intesa riceverà 527 milioni di real (158,1 milioni di euro al cambio di euro 1,00 = real 3,33 del 15 aprile 2003) in contante e 1.766 milioni di real (529,8 milioni di euro) in azioni di Banco ABN AMRO Real, corrispondente a una quota di circa il 12,9% del capitale della nuova entità. Il rapporto implicito tra prezzo e patrimonio netto è di circa 1,8 volte.

Banca Intesa ha un’opzione put  che le dà il diritto di convertire tale quota detenuta in Banco ABN AMRO Real in azioni della Casa Madre di quest’ultima, ABN AMRO, esercitabile in tre tranches a partire dal terzo anno dalla chiusura dell’operazione. Il prezzo di esercizio è fissato in 1,82 volte il patrimonio netto della nuova entità al momento dell’esercizio dell’opzione.

La vendita implica un miglioramento di circa 30 bp nel Tier 1 Ratio consolidato di Banca Intesa senza alcun impatto significativo sull’utile netto consolidato, perché il capital gain è compensato dalla differenza cambi da addebitare a conto economico
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}