{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 02 settembre 2004

Il Consiglio di amministrazione della Banca di Trento e Bolzano (Gruppo Intesa), riunitosi oggi a Trento sotto la presidenza di Mario Calamati, ha approvato il consuntivo del primo semestre 2004 e l’andamento della gestione.

I risultati conseguiti nel primo semestre 2004 confermano la crescita registrata nello stesso periodo del 2003 consolidando i risultati economico-patrimoniali, che nei precedenti esercizi avevano segnato considerevoli e progressivi incrementi.

Sotto il profilo patrimoniale gli impieghi verso clientela sono aumentati del 7,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente raggiungendo i 1.630,7 milioni di euro, con un rapporto sofferenze/impieghi ancora migliorato dall’1,7% all’1,5%.

La raccolta da clientela, sia in forma diretta che indiretta, ha registrato un andamento soddisfacente, raggiungendo rispettivamente 1.558,5 e 1.884,9 milioni, con una crescita del 7,3% per entrambe le voci.

La massa amministrata è risultata quindi pari a 3.443,4 milioni (+ 7,3%).

Nel corso del primo semestre 2004 la Banca ha conseguito un risultato netto di 7,5 milioni di euro, superiore dell’1,4% rispetto allo stesso periodo del 2003, ottenuto grazie ai seguenti andamenti:

  • il margine degli interessi si è attestato sui 23,3 milioni di euro con un accrescimento del 1,7%, mentre il margine dei servizi, nel suo complesso, conferma sostanzialmente con 17,0 milioni il valore dell’anno scorso;
  • il totale dei costi operativi è di 27,4 milioni pari a quello del 2003.

I dati sopra evidenziati hanno determinato un risultato lordo di gestione pari a 12,9 milioni di euro (+ 1,6%).


A fine giugno 2004, la banca si componeva di 69 filiali, di cui 32 in provincia di Trento, 30 in quella di Bolzano e 7 in Lombardia e Veneto. Entro il mese di settembre verranno avviati i nuovi punti operativi di Besenello e di Rovereto in via Abetone 26, il terzo nella Città della Quercia. Entro fine anno troverà compimento il progetto di sviluppo aziendale 2004 che, nel suo complesso, porterà il numero delle filali da 69 a 76, oltre all’Ufficio di Rappresentanza di Innsbruck.

 

 
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}