{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 21 aprile 2005

Banca Intesa e gli azionisti di Small Business Credit Bank (KMB) hanno firmato oggi il contratto di compravendita per l’acquisizione del 75% meno un’azione di KMB.

 

Al 31 dicembre 2004, KMB aveva un totale attivo di RRB 9,28 miliardi (circa 334 milioni di dollari), impieghi di RRB 6,71 miliardi (circa 242 milioni di dollari) e un patrimonio netto di RRB 897 milioni (circa 32 milioni di dollari). L’utile netto del 2004 è stato di RRB 102 milioni (circa 4 milioni di dollari). KMB ha oltre 50 sportelli in tutte le città importanti della Federazione Russa e più di 35.000 clienti

 

Banca Intesa pagherà 90 milioni di dollari a fronte di una valutazione complessiva della banca pari a 120 milioni di dollari ovvero 3,7 volte il patrimonio netto.

 

Banca Intesa ha anche sottoscritto un accordo con EBRD (BERS - Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo) - uno dei soci fondatori - che manterrà il 25% più un’azione nella banca. L’accordo prevede l’esercizio di un’opzione put/call a partire dal 2010. Gli altri soci, Soros Development Fund, Dutch foundation Triodos Doen e la banca per lo sviluppo tedesca DEG vendono interamente le rispettive quote in quanto ritengono di aver realizzato con soddisfazione la creazione di una banca a supporto dell’imprenditoria russa e considerano che l’attività  di KMB sarà solidamente sostenuta con il suo ingresso in un gruppo di livello internazionale.

 

Il perfezionamento dell’operazione è previsto in estate, dopo le relative autorizzazioni da parte delle autorità competenti.

 

Ad acquisizione completata la banca assumerà la denominazione di Intesa KMB. 

 

KMB è la banca leader della Federazione Russa nei prestiti e nel leasing alle piccole imprese. Banca Intesa intende rafforzare ulteriormente questa attività e sviluppare contestualmente il segmento delle famiglie.

 

Banca Intesa è già presente nella Federazione Russa con un ufficio di rappresentanza a Mosca e con ZAO Banca Intesa Mosca, unica banca italiana con licenza operativa in Russia aperta alla fine del 2003 per assistere le aziende italiane presenti nell’area e quelle interessate ad operare in questo importante mercato.

 

Banca Intesa compie così un altro passo verso la realizzazione della sua strategia di crescita nell’Europa centro-orientale dove il Gruppo già opera con la quarta maggiore banca ungherese, Central-European International Bank (CIB), la seconda maggiore banca croata, Privredna Banka Zagreb (PBZ) e la seconda maggiore banca slovacca, Vseobecna Uverova Banka (VUB), mentre sono in fase di completamento l’acquisizione di Delta Banka,  seconda maggiore banca   in Serbia e Montenegro, e quella di ABS Banka in Bosnia-Erzegovina. Il Gruppo è presente anche in Austria con l’ufficio di rappresentanza della sua controllata italiana Banca di Trento e Bolzano, nella Repubblica Ceca tramite una filiale della VUB, in Slovenia con l’attività della controllata italiana Banca Popolare FriulAdria e in Polonia con l’ufficio di rappresentanza di Varsavia.

Investor Relations
+39.02.87943180
investorelations@bancaintesa.it



Media Relations
+39.02.87963531

stampa@bancaintesa.it



www.bancaintesa.it

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}