{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Sostegno alle 500 cantine affiliate al Consorzio Barolo e Barbaresco

Immagine di un contadino nella vigna

Intesa Sanpaolo e Consorzio di Tutela Barolo e Barbaresco Alba Langhe e Dogliani hanno formalizzato un accordo grazie al quale le oltre 500 aziende associate beneficeranno di accesso immediato al credito, servizi per la formazione, digitalizzazione e welfare aziendale.

A disposizione delle aziende anche possibilità di sviluppare l’e-commerce tramite l’accesso a Destination Gusto, l’iniziativa di Intesa Sanpaolo per la valorizzazione e la vendita online delle eccellenze enogastronomiche del Made in Italy.

Fanno parte dell’accordo, anche finanziamenti dedicati per l’acquisto terreni, reimpianti vigneti, ciclo d’invecchiamento del vino e per sostenere gli investimenti nel settore.

Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto con Intesa Sanpaolo, perché mette a disposizione delle cantine provvedimenti importanti per superare un momento complicato. Particolarmente interessante lo strumento di finanziamento delle scorte di magazzino, una misura pensata appositamente per i grandi vini da invecchiamento come Barolo e Barbaresco.

 

Matteo Ascheri, Presidente del Consorzio di Tutela Barolo e Barbaresco Alba Langhe e Dogliani

Sono convinto che l’aver formalizzato questa nostra storica collaborazione ci permetterà di realizzare in tempi brevi molti progetti che abbiamo in cantiere, rafforzando un meccanismo distrettuale già molto ben avviato, motore dell’economia del territorio. Abbiamo ben chiare le esigenze delle aziende consociate: crescita, innovazione, export, gestione del magazzino. Esse potranno inoltre disporre del pieno supporto della rete Intesa Sanpaolo, che mette in campo gestori competenti e un gruppo di specialisti del settore presenti ad Alba, Canelli e Fossano.

 

Teresio Testa, direttore regionale Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria di Intesa Sanpaolo

{"toolbar":[]}