{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

"Programma Rinascimento": secondo bando di aiuti per le PMI di Bergamo

Parte il secondo bando del “Programma Rinascimento” promosso da Comune di Bergamo, Intesa Sanpaolo e Fondazione Cesvi grazie al quale verranno erogati €15 milioni in prestiti di impatto e ulteriori €7 milioni di contributi a fondo perduto per sostenere le piccole e microimprese di Bergamo nella ripresa dopo l’emergenza COVID-19.

Il nuovo bando, attivo dal 4 giugno al 26 giugno, ha l’obiettivo di selezionare i progetti destinati al consolidamento e al rilancio del business e a sostenere l’innovazione aziendale nel contesto post Coronavirus.

Il bando prevede tre iniziative:

-          Michelangelo per il consolidamento e il rilancio di business esistenti sostenendo l’adeguamento normativo delle strutture per la gestione dell’afflusso della clientela nel rispetto delle norme legate al Covid

-          Raffaello finalizzata a sostenere l’innovazione aziendale e la trasformazione dei modelli di servizio/prodotto

-          Leonardo, un servizio di consulenza e supporto per la preparazione delle proposte di progetto da sottoporre a richiesta di finanziamento.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito del “Progetto Rinascimento”.

La gestione, l’erogazione dei contributi a fondo perduto e le attività di monitoraggio e
rendicontazione sono affidate all’organizzazione umanitaria Cesvi.

Al precedente bando "Spese Inderogabili", avviato il 27 maggio, erano state presentate 739 domande, di cui attualmente sono state valutate 438, con €653.000 di finanziamenti già erogati.

Il lancio della seconda fase del Programma Rinascimento coincide con la partenza della fase3 del nostro Paese e della nostra città. Stiamo lavorando con impegno per far sì che a Bergamo si attutiscano il più possibile gli effetti 3 dell’emergenza coronavirus e il lavoro con Intesa Sanpaolo e CESVI va proprio in questa direzione, ovvero la costruzione di una rete di sostegno delle piccole e micro imprese della nostra città.

Con il lancio della seconda parte dell’iniziativa, infatti, abbiamo anche deciso di allargare la platea di possibili beneficiari anche del primo bando, quello denominato “spese improrogabili”, che ad oggi ha già erogato contributi a fondo perduto per quasi 700mila euro.

 

Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo

Siamo orgogliosi ed entusiasti di essere al servizio dei cittadini, del mondo associativo e universitario, degli ordini professionali, e delle imprese di Bergamo che stanno dedicando energia e passione quotidiana, dimostrando una resilienza esemplare al servizio di un progetto e di un territorio certi che potrà rappresentare un esempio per la ripresa di tutto il Paese.

 

Raffaello Ruggieri, Chief Lending Officer di Intesa Sanpaolo

Il programma Rinascimento Bergamo è un’occasione unica per rilanciare l’economia delle città, ma anche per incentivare l’adozione di comportamenti virtuosi delle nostre imprese come per esempio quelli orientanti alla salvaguardia dell’ambiente, settore nel quale Cesvi si impegna sin dalla sua fondazione.

 

Gloria Zavatta, Presidente di Cesvi

{"toolbar":[]}