{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Educazione

Competence Center - poli dell'innovazione

Conoscenza, ricerca, innovazione e imprenditorialità sono fattori determinanti per la crescita del Paese. Ecco perché vogliamo formare nuovi imprenditori e accompagnarli nell’interazione con altri soggetti per tradurre la conoscenza in sviluppo e crescita delle loro imprese. 

Competence Center: conoscenza, ricerca, innovazione e imprenditorialità

Oggi si parla di economia della conoscenza e di catene del valore che traggono il loro humus dalla capacità che ha il sapere di evolvere e di tradursi in risposte ai bisogni dell'economia e della società. Queste capacità sono la ricercal’innovazione e l'imprenditorialità, fattori irrinunciabili per lo sviluppo dell’economia.
La conoscenza è la base di tutti i processi umani, deriva dalla valorizzazione delle persone che con le loro competenze ed esperienze arricchiscono gli ambiti in cui si muovono. La ricerca, guidata dalla curiosità e dalla voglia di scrutare ambiti sconosciuti, rinnova e amplia la conoscenza. L’innovazione e l'imprenditorialità combinano insieme gli elementi resi disponibili dalla ricerca rendendoli concreti.  

“Il triangolo conoscenza, ricerca e innovazione affronta nell’era attuale tematiche dalle quali dipende la qualità della vita e il rispetto della diversità culturale quale ricchezza per l’umanità”.

Rita Levi Montalcini

La gran parte delle PMI italiane è consapevole che l’interazione tra conoscenza, ricerca e innovazione permette di aprirsi alle nuove tecnologie e affrontare le sfide della digital transformation e consente di liberarsi da visioni territoriali e soggettive.
In questo contesto, per costruire scenari di rilancio economico imperniato sulla competitività e su occupazione nuova e qualificata, occorre attivare circoli virtuosi fra le PMI, le Università e le grandi Imprese. Con il Piano Industria 4.0, lanciato nel 2015, si è puntato a disegnare una rete infrastrutturale dell’innovazione e del digitale mirata a creare strette interazioni tra ricerca e impresaformazione e lavoro, innovazione e territori.
La rete ruota intorno a due soggetti fondamentali:
Competence Center - poli di ricerca e innovazione legati alle università ed alle imprese e capaci di fornire altissime competenze sulle tecnologie avanzate;
Digital Innovation Hub (DIH) – fornitori di servizi alle imprese e ai vari attori dell’ecosistema dell’innovazione digitale.
In questo modello anche le PMI hanno possibilità di essere protagoniste, attingendo tecnologia, ricerca, competenze, messe a disposizione dalle Università, dai Centri di Ricerca e dai grandi player, valorizzando le loro caratteristiche di flessibilità nell’adottare modelli produttivi più moderni e vicini ai mercati.

Intesa Sanpaolo ha intravisto in questa rete un modello di aggregazione vincente, una struttura di riferimento per le PMI impegnate nel percorso di cambiamento, crescita e innovazione. Sin dall’origine, abbiamo voluto far parte di queste reti di ricercatori, studenti, imprenditori, atenei e imprese che insieme si dedicano all’innovazione nell’interesse collettivo. Infatti, siamo soci fondatori di 2 Competence Center e siamo tuttora impegnati nella costruzione di partnership e collaborazioni con gli altri poli in avvio.
Con Bi-Rex - Competence Center di Bologna, focalizzato sul tema Big Data - e SMACT - Competence Center di Padova, focalizzato sui temi social, mobile, analytics, cloud e iot - siamo impegnati a sostenere i ricercatori e gli studenti degli atenei coinvolti e, allo stesso tempo, ad essere elemento di connessione tra loro e gli imprenditori associati, tra la ricerca, l’innovazione e il lavoro.
Il  nostro impegno si concretizza su tante direttrici che si intersecano tramite la struttura Relazioni con Università e Scuola:
- la formazione degli imprenditori – format, contenuti, strumenti ed esperienza didattica messi a disposizione da Intesa Sanpaolo Formazione, la società del Gruppo specializzata nella formazione rivolta alla crescita delle Imprese;
- analisi e disegno dei contesti - studi, ricerche, trend e approfondimenti curati dalla Direzione Studi e Ricerche, messi a disposizione degli studenti e degli imprenditori per aiutarli a comprendere e a prevedere le dinamiche di sviluppo attuali e future;
- modelli di business futuri - asset e competenze messe a disposizione dal nostro  acceleratore di startup Innovation Center e dal suo network di relazioni improntate e pronte ad accompagnare gli imprenditori nei percorsi di crescita e di  internazionalizzazione;
- consulenza specialistica - finanziamenti, servizi bancari, expertise e assistenza per accedere a bandi europei messi a disposizione dalla nostra rete di Banca dei Territori.

Recentemente i Competence Center nazionali hanno avuto un importante riconoscimento dal MISE che li ha candidati come benchmark continentale per giocare un ruolo importante nella rete degli European Digital Innovation Hubs.

“...I Competence Center italiani giocano un ruolo fondamentale per supportare le aziende italiane in un percorso strutturato verso la digitalizzazione e l’innovazione tecnologica: mettere assieme le eccellenze pubbliche e private rappresenta il nostro tratto distintivo, attraverso il quale siamo in grado di fornire le necessarie competenze e risorse. La partnership strategica con Intesa Sanpaolo si configura come importante valore aggiunto, in particolar modo in ottica di rafforzamento e consolidamento della nostra posizione, non solo a livello nazionale ma anche in ambito europeo..."

Stefano Cattorini, DG di Bi-Rex

La candidatura conferma il valore della collaborazione e delle sinergie tra atenei, imprese e PMI.
Le partnership con i Competence Center ci permettono di tenere insieme tanti valori cui teniamo: sostegno allo studio e alla ricerca, sviluppo dell’innovazione, crescita sociale ed economica dei territori.
Insieme agli studenti e ai ricercatori universitari, con il background di altri grandi player e l’entusiasmo e il coraggio degli imprenditori, lavoriamo sull’oggi per migliorare il domani.
                                                                                                                                     
                                                                                                                                  maggio 2020

Leggi anche

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}