{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Educazione

Cyber Security Academy 2020 al via

Al via l’edizione 2020 della Cyber Security Academy promossa dal Career Service del Politecnico di Milano in collaborazione con Intesa Sanpaolo e altre aziende partner.   

Il 30 settembre è partita la Cyber Security Academy 2020 - edition online prevista interamente a distanza. Selezionati tra oltre 50 richiedenti, partecipano 30 giovani laureandi e laureati dei corsi magistrali di Ingegneria Informatica, delle Telecomunicazioni, Fisica, Matematica, Cyber Risk Strategy and Governance.  Tutti spinti dalla passione per la sicurezza informatica e dalla volontà di mettersi in gioco in un’esperienza immersiva, in una realtà che mira a far crescere professionalmente i partecipanti in uno dei settori chiave del presente e del futuro.

La Cyber Academy è uno spazio in cui la ricerca incontra l'insegnamento per confrontarsi con le expertise aziendali sugli scenari dei rischi cyber.
I diversi seminari tecnici, brief meetings, open lesson e recruiting day inducono riflessioni e portano spunti che arricchiscono le conoscenze con nuovi concetti teorici e consolidate tecniche applicate.
La faculty – coordinata dal Career Service del Politecnico di Milano – mette insieme le competenze all’avanguardia nel settore delle tecnologie digitali dei docenti del NECSTLab* del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria e l’approccio alla sicurezza pratico e pragmatico di Intesa Sanpaolo e degli altri partner, aziende leader nei rispettivi ambiti.  
Tutti i docenti hanno l’obiettivo di far comprendere ai giovani partecipanti quanto sia importante pensare alla sicurezza informatica in maniera manageriale, creando cultura diffusa e individuando le soluzioni e i sistemi tecnologici e procedurali adeguati a prevenire i rischi.

Nuovi professionisti per nuovi rischi
I rischi cyber sono sempre più nuovi e amplificati. La continua digitalizzazione di servizi e processi ha reso esponenziale la crescita della quantità e del valore dei dati.
La recente emergenza sanitaria ha evidenziato quanto la sicurezza informatica sia sempre più un elemento cruciale per garantire la corretta esecuzione di attività lavorative. 
Il lockdown e la repentina e massiva adozione dello smart working ci hanno rivelato quanto il sistema informativo e l’informatica siano la spina dorsale del nostro mondo e di gran parte delle nostre attività lavorative e hanno aperto nuovi fronti nel campo della cybersecurity, con una serie di nuovi rischi e nuove esigenze di sicurezza per le imprese e per gli utenti.
Per prevenire e disinnescare attacchi cyber sempre più sofisticati occorre puntare alla gestione della sicurezza tenendo presente gli elementi giuridici, umani, tecnici e organizzativi necessari per analizzare i punti vulnerabili di un sistema e prevenire le minacce e i rischi associati. Questo è l’approccio e l’orientamento che la Cyber Academy 2020 vuole dare ai cyber security officer, big data specialist, consulenti ICT- i futuri professionisti che saranno capaci di costruire nuove soluzioni.

Il mix conoscenza - ricerca - expertise, ovvero la collaborazione aziende - ateneo
La collaborazione tra aziende e ateneo è la condizione fondamentale per questa disciplina ad alto contenuto tecnologico, perché consente lo sviluppo di contenuti e modalità innovative di apprendimento e, nel contempo, permette di confrontare expertise e di verificare le competenze sul tema. Ed è proprio da questa collaborazione tra mondi che potranno nascere modelli di protezione efficaci in grado di adattarsi ai bisogni emergenti di cittadini, imprese e istituzioni.
Da parte nostra, per contribuire alla formazione dei giovani professionisti cyber, mettiamo a disposizione degli studenti dell’Academy la consolidata esperienza in termini di prevenzione e monitoraggio delle minacce, e anche la capacità di protezione e assistenza ai nostri clienti. Sicuramente un know how che potrà contribuire a metterli nella condizione di comprendere e governare le dinamiche tecnologiche delle attività di manipolazione delle informazioni e dei dati.

La cybersecurity ha una rilevanza strategica per gli interessi in campo economico, scientifico e industriale nonché per la protezione del sistema Paese.  
Continuiamo a pensare che investire nella formazione in cybersecurity sia indispensabile nel trend della progressiva digitalizzazione. Formare giovani talenti per inserirli nel tessuto produttivo innescherà processi virtuosi di generazione di competenze e di capacità operative necessarie per confrontarsi con le sfide tecnologiche e scientifiche dei prossimi decenni e per adattarsi ai continui cambiamenti.

                                                                                                                            Settembre 2020

Intesa Sanpaolo per l'educazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per diffondere l'educazione e la conoscenza, garantire il diritto allo studio e sostenere la ricerca e le imprese del Paese

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}