{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Educazione

Riapertura scuole: webinar per affrontarla

Banchi con le ali è la nuova proposta di Webecome per essere più vicini alle scuole, agli insegnanti e alle famiglie. 

Noi siamo convinti che la scuola sia il luogo dove si sviluppa la relazione educativa che include l’apprendimento e i rapporti tra coetanei e tra adulti, bambini e ragazzi.
In questa relazione i bambini e i ragazzi sono i protagonisti, per cui pensiamo che la comunità educante abbia il compito di accompagnarli nel percorso di crescita tenendo ben presente che hanno bisogno di scoprire, inventare, costruire, cercare, fantasticare per imparare a entusiasmarsi. Sappiamo che tutto ciò avviene quando gli adulti sono in grado di leggere i loro scambi con i bambini e i ragazzi  in modo semplice, trasparente e sincero esprimendo le proprie emozioni e provando a tradurre in parole gli stati d’animo e la complessità del reale.

La pandemia ha portato nella scuola un forte senso di precarietà che ha mobilitato l'impegno di tanti. Tantissimi insegnanti e tantissimi genitori hanno trovato soluzioni concrete alle diverse situazioni di criticità presentate dalle infrastrutture, dalle piattaforme digitali e dalla didattica a distanza. Sicuramente, questa sinergia spontanea tra genitori e insegnanti ha generato un clima di reciproca fiducia e di riconoscimento che ha consentito di utilizzare al meglio le risorse digitali messe in campo dalle famiglie, dalle scuole o dalle tante associazioni e imprese mobilitate.

Anche noi, con Webecome non siamo rimasti fermi
Nei primi mesi dell’emergenza, assistendo ad una sperimentazione senza precedenti della didattica a distanza, abbiamo puntato a fornire supporto agli insegnanti con i “Consigli e strumenti per la didattica a distanza”. Abbiamo condiviso alcune clip video per dare  suggerimenti sull’utilizzo degli strumenti digitali da loro scelti per assicurare la continuità didattica e per rendere agevole e non intrusivo l’ingresso della scuola nelle case e nella quotidianità delle famiglie
In più, abbiamo reso disponibili i video in cui gli esperti di Webecome hanno proposto riflessioni su come prendersi cura di bambine e bambini e sull’ importanza dell’ascolto in quel tempo di isolamento.

Ora la scuola è ripartita. La sospensione delle attività scolastiche e la situazione di emergenza hanno determinato delle significative alterazioni della vita sociale e relazionale di bambini e ragazzi, determinando talvolta il rallentamento dei processi di apprendimento, con possibili ricadute educative e psicologiche da non sottovalutare.  
Quindi è auspicabile che i bambini stiano nelle aule, in sicurezza. Per questo abbiamo bisogno di trovare spazi diversi e modi nuovi di stare insieme. Abbiamo bisogno di sperimentare il modo in cui essere vicini anche se a distanza, ma soprattutto, abbiamo bisogno di riattivare l’immaginazione e l’attenzione. Questi bisogni, per noi prioritari, ci hanno spinto ulteriormente a pensare a nuovi filoni progettuali e a nuovi significati da dare alla proposta educativa di Webecome.

Abbiamo già riflettuto sul come si potrà riavviare la relazione fisica con i nostri bambini,  come sarà opportuno porsi, specie nelle battute iniziali, nel confronto di un nuovo modo di avviare il dialogo con la classe. Per questo, in ottica di co-design attraverso uno spazio virtuale di condivisione e di confronto, abbiamo ascoltato esperti, insegnanti e genitori. Dalla sintesi di questi feedback è nata Banchi con le ali, la nostra proposta per la ripartenza.

Mettere le ali ai banchi vuol dire continuare ad immaginare nuove idee e nuovi servizi educativi per l’infanzia, per tornare a crescere insieme.
Il progetto è partito con i primi due webinar tenuti a giugno e luglio, nei quali esperti, insegnanti e genitori si sono confrontati per individuare approcci e metodi concreti per affrontare il ritorno in classe, consapevoli di dover gestire una situazione diversa dalla routine educativa. Si sono anche esplorate le modalità e i comportamenti da adottare per aiutare i bambini a uscire dal silenzio emotivo trovando i giusti modi per dare voce alle loro emozioni e imparando ad osservare i piccoli segnali di ansie e paure raccontate indirettamente dai loro comportamenti.

Banchi con le ali proseguirà nei prossimi mesi per analizzare ed elaborare il vissuto del rientro di insegnanti e genitori, per trarre insieme nuovi spunti e orientare lo sviluppo della proposta educativa attraverso strumenti capaci di supportare la nuova normalità e i nuovi modi di stare insieme, a scuola e fuori di essa. Esperienza dopo esperienza amplieremo il nostro alfabeto. Coglieremo ogni occasione per sperimentare nuovi contenuti e nuove pratiche educative e condivideremo le cose migliori per favorire l’apprendimento.

Condividere conoscenza, trasmettere vicinanza alla comunità educante e contribuire alla formazione dei bambini, specie nella fase in cui formano le basi del loro futuro agire da adulti, rappresentano le nostre sfide!

                                                                                                                          Settembre 2020

Intesa Sanpaolo per l'educazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per diffondere l'educazione e la conoscenza, garantire il diritto allo studio e sostenere la ricerca e le imprese del Paese

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}