{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Educazione

Formazione digitale per i più giovani: Young Innovators Day

Intesa Sanpaolo riaccende i motori di un’iniziativa a forte impatto sociale, Young Innovators Day. Per l’edizione 2020, assieme a Talent Garden, rispetto all’edizione precedente si è dovuto passare dalla presenza fisica a quella virtuale, ma lo scopo non cambia: contribuire alla formazione digitale dei ragazzi, ma allo stesso tempo offrire anche ai genitori opportunità di incontro e scambio attraverso webinar, guidati da psicopedagogisti ed esperti. Occasioni in cui i genitori potranno approfondire le dinamiche che i figli vivono affacciandosi per la prima volta alla costruzione della propria identità digitale sui social e scoprire le molteplici opportunità che l’era digitale riserva a loro e alle future generazioni.

Le competenze tecnologiche, come ad esempio la programmazione, sono un insieme di abilità essenziali per il futuro dei più giovani. Eppure, un’indagine Istat di aprile 2020 ci dice che se il 92% dei ragazzi utilizza abitualmente Internet, meno di un terzo ha competenze digitali e il 3% non ne ha alcuna. Invertire la rotta per la nostra banca è un impegno di Corporate Social Responsibility: per questo abbiamo deciso di lavorare con i bambini e i ragazzi per avvicinarli alle tecnologie digitali, senza dimenticare gli adulti, che hanno bisogno di sapere quali sono le competenze necessarie e che devono conoscere le opportunità che vengono offerte ai loro figli dal mondo digitale.

L’anno scorso, sempre in collaborazione con Talent Garden, 700 adulti e ragazzi si sono appassionati ai temi del coding, della robotica e dell’educazione digitale. Quest’anno 400 ragazzi sono divisi in due gruppi: Young Explorers per i più giovani e Future Innovators per i liceali. I giovani innovatori, partecipando a 4 workshop complessivi, imparano a familiarizzare con le nuove tecnologie, sviluppando un approccio costruttivo in questa fase di rilancio verso la ripresa. 

Pensiero computazionale e problem solving sono al centro delle attività, con diversi gradi di difficoltà, per entrambi i gruppi. Tra il divertimento e il lavoro, i ragazzi devono infatti muovere i primi passi nella robotica, imparare a programmare i robot Thymio da remoto, pilotarli e farli collaborare affinché completino delle missioni.

Proprio una di queste missioni segrete sarà l’obiettivo che i giovani dovranno raggiungere al termine del workshop, mettendo in pratica tutte le nuove preziose competenze digitali acquisite nel percorso di apprendimento.

Young Innovators Day a Viva Voce

Le testimonianze dei giovani innovatori dell'edizione 2019

Intesa Sanpaolo per l'educazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per diffondere l'educazione e la conoscenza, garantire il diritto allo studio e sostenere la ricerca e le imprese del Paese

{"toolbar":[]}