{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Educazione

Mentoring ed Empowerment per le studentesse del Sud - 3° edizione

Si è conclusa la 3° edizione del Progetto “YEP - Young Women Empowerment Program - Mentoring per il Futuro delle studentesse universitarie”.

Il progetto, una proficua collaborazione

Il progetto - pensato per incentivare l’inclusione e la parità di genere tra le studentesse del Sud Italia – offre occasioni di sviluppo professionale alle iscritte ai corsi di Laurea Magistrale in discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematic) ed economiche.
Questa terza edizione - sempre organizzata da Ortygia Business School che da tempo è impegnata nello sviluppo di progetti per l’empowerment al femminile – ha visto  la collaborazione di più aziende accomunate dall’attenzione ai temi dell’inclusione e della parità di genere. Tra queste Intesa Sanpaolo come main partner.
Le 131 giovani studentesse (mentee) che hanno aderito all’iniziativa, sono state affiancate individualmente da altrettante manager (mentor) che ricoprono ruoli e funzioni diverse nelle aziende coinvolte. Le mentee sono state selezionate in 6 atenei: Università degli Studi di Napoli-Federico II, Politecnico di Bari, Università della Calabria, Università degli Studi di Palermo, Università degli Studi di Catania e Università degli Studi di Cagliari. 

 

Il mentoring, spazio di crescita per mentor e mentee

Il progetto utilizza il mentoring di professioniste affermate per fornire alle giovani studentesse strumenti utili a riconoscere i propri punti di forza e le proprie inclinazioni, incoraggiandole ad essere ambiziose nella pianificazione del proprio futuro.
Nel percorso semestrale di mentoring le mentee sono state guidate nell’esplorazione del mondo del lavoro. La relazione mentor-mentee - basata su fiducia e ascolto reciproco - si è sviluppata con un continuo scambio e confronto tra approcci e punti di vista diversi. 
Tale confronto ha creato punti di connessione personali e professionali ed è diventata uno spazio di crescita per entrambe le protagoniste. Da un lato, le giovani studentesse, prendendo consapevolezza delle capacità personali e delle diverse opportunità presenti nel mondo del lavoro, sono ora più pronte e concrete nell’immaginare il loro futuro. Dall’altro lato, le mentor hanno beneficiato di un proficuo confronto tra loro e in particolare con le giovani mentee. 

La struttura del percorso

Il Kick off

Il percorso ha preso il via il 23 novembre 2021 con il kick off. 
Paola Angeletti - Chief Operating Officer Intesa Sanpaolo, Lucrezia Reichlin - Presidente Fondazione Ortygia Business School e Professore di Economia alla London Business School hanno dialogato sul ruolo delle donne al Sud Italia.
A seguire, due rappresentanti delle Mentee e delle Mentor hanno portato la loro testimonianza relativa all’esperienza precedente e illustrato le aspettative rispetto al programma in avvio.

Il percorso: meeting e mentoring

Il percorso previsto dal progetto YEP ha preso avvio con 2 meeting iniziali formativi dedicati alle mentee e alle mentor, per poi proseguire con 6 incontri mensili di mentoring organizzati in autonomia. Sono stati anche proposti focus intermedi, seminari di approfondimento e l'evento conclusivo in cui si sono condivisi gli apprendimenti e i feedback del percorso. Questi gli step nel dettaglio:

  • 9 novembre 2021 | Training al ruolo di mentee
  • 16 novembre | Training al ruolo di mentor
  • 23 novembre | Kick off programma e avvio delle sessioni di mentoring
  • marzo 2022 | Giro di boa: confronto con le mentee e con le mentor
  • 21 giugno | Evento conclusivo

Il valore del progetto

“Siamo stati i primi a sostenere il progetto della Fondazione Ortygia Business School perché va nella giusta direzione di favorire l'orientamento delle ragazze del Sud Italia verso le discipline STEM.
Intesa Sanpaolo collabora con numerosi atenei del Mezzogiorno con progetti, borse di studio, prestiti agevolati secondo un programma di attività che inizia sin dalle scuole primarie e che va avanti nei diversi cicli formativi, anche in ottica occupazionale.
Nei prossimi anni assumeremo tanti giovani, in prevalenza laureati e laureate in ingegneria, informatica, materie tecniche ed economiche. Per promuovere la parità di genere e un equilibrio nella provenienza geografica occorrono bacini equamente rappresentati.
Con il progetto di Ortygia quaranta manager Intesa Sanpaolo hanno affiancato per sei mesi altrettante studentesse di sei università del Sud Italia con l'obiettivo di far emergere il talento femminile in campo tecnico-scientifico al Sud”.

Paola Angeletti, Chief Operating Officer di Intesa Sanpaolo

Vince solo chi è convinto di farlo...così dicono le mentee

Ho iniziato questo percorso con tanta paura, molta ansia verso ciò che sarebbe stato questo progetto. Fin da subito, gli incontri con la mia mentor sono andati benissimo, mi sono sempre sentita a mio agio, capivo che lei era lì per ascoltarmi e per consigliarmi, e mai per giudicarmi. Ho imparato a descrivere me stessa, a capire quali siano le mie qualità e soprattutto ad individuare parti del mio carattere utili al mio lavoro futuro. 
Il futuro è  stato il filo conduttore del mio percorso. Forse sono riuscita ad individuare quale possa essere la mia prospettiva ideale di lavoro, e proprio la mia mentor è riuscita ad elaborare un’idea più chiara di ciò che avessi in mente. Sono stata molto curiosa verso di lei, verso la sua vita di donna, madre e manager. Custodirò per sempre tutte le sue parole, i suoi consigli e se ad oggi sono un pochino più sicura di me lo devo proprio a lei.

Supportarsi a vicenda, ma soprattutto supportare sé stessi. Questa è una delle tante cose che questo percorso mi ha insegnato a fare, che la mia mentor mi ha insegnato. Un’amica, una professionista, una persona che ha creduto in me soprattutto quando io stessa non riuscivo a farlo. Ringrazio YEP, ringrazio lei, ma soprattutto ringrazio me stessa, perché in questi mesi ho imparato a prendermi un po’ più cura di me.

L’esperienza di mentoring è un percorso nato dal matching di due persone estranee e diverse, che hanno, in realtà, più cose da condividere di quanto si possa pensare. Un’opportunità che lascia molti insegnamenti e fa crescere, aumentando la consapevolezza di sé stessi e del proprio valore.

Grazie alla possibilità di partecipare al percorso YEP ho imparato il valore del rischio. Non bisogna avere paura di mostrarsi e di evidenziare le proprie caratteristiche, senza sfociare nella presunzione. È necessario ascoltare per poter soddisfare la sete della curiosità. Grazie all’aiuto della mentor ho imparato a farmi avanti in un ambiente maschilista, come quello dell’ingegneria, senza sentirmi svalutata.

La mia Mentor ha dato valore e forma ai mezzi che avevo a disposizione. Dove io vedevo solo un cumulo di conoscenze mal riposte Lei ha visto un profilo preciso e dettagliato. Sono immensamente grata a YEP di avermi permesso di confrontarmi con una Donna meravigliosa ed esemplare.

I sei mesi di connessione con la mia mentor hanno superato ogni mia aspettativa, perché sono riuscita a mettere in ordine dei tasselli professionali e personali che non avevo idea di come collocarli. E a dirla tutta non mi ero posta un obiettivo, ma il tutto ha seguito una linea naturale. Grazie!

Il confronto con la Mentor mi ha salvata! Mi ha consentito di imparare a conoscermi a fondo, guardando ai miei pregi con orgoglio e ai miei difetti come punti di partenza per la crescita. Oggi sono consapevole del valore che ha l'amore verso sé stessi. So che solo a partire da questo potrò trovare la forza dentro di me, per andare verso un futuro costellato dei sogni che porto con me da sempre. Sento di essere riuscita a crescere andando contro tutti quei limiti che io stessa mi ero posta. La strada da fare è ancora tanta, ma l’importante è aver visto la luce.

Ho imparato che il futuro inizia oggi ed è tutto nelle nostre mani, iniziando a saldare le fondamenta di ciò che vogliamo realmente essere e diventare. Grazie mentoring!

 

Pensando che il mentoring sia una proficua metodologia di trasferimento di conoscenze e competenze professionali, siamo certi che l’esperienza e la capacità di ascolto e di apertura delle mentor ha permesso alle mentee di conoscere il contesto e comprendere le dinamiche aziendali da agire per accedere e integrarsi nelle realtà professionali che le attendono.
La collaborazione al progetto Young Women Empowerment Program è ispirata dalla ferma volontà di creare occasioni per lavorare sullo sviluppo personale delle giovani studentesse del Sud Italia e per aumentare le loro possibilità di accedere ai percorsi di studio e di carriera.
L’iniziativa è dunque un’occasione preziosa per cercare di superare stereotipi e barriere attraverso il confronto tra generazioni, sviluppando nuova autostima, ambizione e capacità di autorealizzazione.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           

Intesa Sanpaolo per l'educazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per diffondere l'educazione e la conoscenza, garantire il diritto allo studio e sostenere la ricerca e le imprese del Paese

{"toolbar":[]}