{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Educazione

Borse di studio per ridurre il gender gap

Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center, in partnership con il Politecnico di Milano, con il progetto GIRLS@POLIMI propongono borse di studio per avvicinare le giovani studentesse ai corsi di laurea STEM.

Continua l’impegno della Banca nello stare a fianco delle studentesse nella realizzazione dei propri obiettivi di studio e di carriera nel campo dell'innovazione e della tecnologia nelle discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics).
Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center partecipano alla 2° edizione del progetto GIRLS@POLIMI promosso dal Politecnico di Milano, mettendo a disposizione borse di studio per altrettante giovani e future ingegnere. 

Istruzione, lavoro e tecnologia: gap da colmare

Lo scenario odierno presenta ancora tanti vincoli sotto forma di modelli, condizionamenti, stereotipi e disuguaglianze che impediscono alle donne di scommettere sul futuro e di essere protagoniste dei cambiamenti.
Il percorso per l’uguaglianza di genere appare ancora complesso con tanti gap da colmare.
Se da una parte, l’elevato grado di istruzione può, teoricamente, facilitare l’accesso al mondo del lavoro, dal punto di vista pratico ciò succede poco in Italia: seppure le donne italiane rappresentino il 60% dei laureati e siano mediamente più istruite degli uomini, si registra tra loro il tasso di occupazione più basso d’Europa.
Inoltre, le donne continuano ad essere dei soggetti deboli sul mercato del lavoro: poche sono in posizioni decisionali, quasi sempre sono destinate ai settori meno remunerati o comunque hanno salari più ridotti rispetto agli uomini di pari mansione.
Un altro importante gap si rileva nelle sfide portate dalla digitalizzazione: statisticamente le donne hanno delle conoscenze tecnologiche più ridotte rispetto a quelle maschili e sono meno pronte alle trasformazioni digitali.
Ciò comporta che, nonostante alcune facilitazioni introdotte dalla tecnologia, le differenze di ruolo tra uomini e donne all’interno della famiglia, rimangano marcate.
Dati di fatto che ci inducono ad agire per dare alle ragazze il sostegno e le skill necessarie alla crescita delle loro aspirazioni.
L’obiettivo è quindi rendere le donne protagoniste e non soggetti passivi delle trasformazioni in atto, investendo nella formazione STEM e sulle conoscenze tecnologiche necessarie per aprire loro, nuovi spazi nel mondo lavoro.

Intesa Sanpaolo partner del Politecnico di Milano per il progetto GIRLS@POLIMI

Per tutto questo ancora una volta abbiamo scelto di essere al fianco di chi promuove iniziative che puntano a valorizzare il talento delle ragazze. Abbiamo scelto di continuare a sostenere il progetto GIRLS@POLIMI del Politecnico di Milano perché coerente con il nostro approccio verso i temi di diversità, inclusione e pari opportunità.
Per la 2° edizione, Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center hanno scelto di sostenere l’istituzione di sei borse di studio da destinare ad altrettante giovani studentesse meritevoli disposte ad iscriversi ai corsi di laurea STEM. Le borse di studio copriranno l’intera durata del corso triennale o magistrale.
In particolare, le borse di studio triennali sono destinate alle studentesse delle IV° e V° superiori che decidono di immatricolarsi post-diploma in uno dei corsi di laurea STEM con ridotta presenza femminile. In tal modo, il progetto propone alle ragazze anche spunti e strumenti di orientamento, prospettando allo stesso tempo un percorso facilitato per affrontare le sfide e i limiti che spesso ostacolano la progettazione personale e professionale, rinforzando la capacità di adattamento alle dinamiche del lavoro sempre in cambiamento.
Le 6 borse della 2° edizione si aggiungono alle 8 borse già sostenute nella precedente edizione del progetto. 

Il nostro impegno

La partnership azienda – accademia continua ad essere concreta e mirata perché, coinvolgendo la società e il territorio, è  fondata su due elementi solidi e condivisi: la certezza che l’intelligenza e l’energia delle donne possano essere una leva d'innovazioneil convincimento che il progetto potrà contribuire a colmare il gap gender e innescare lo sviluppo di competenze capaci di mettere insieme talento, cultura e metodo scientifico. 
Pensiamo che un cambiamento culturale di tale portata abbia bisogno della connessione tra mondi diversi che, dialogando tra loro, possono aiutare le ragazze ad essere imprenditrici del proprio futuro.
Questo non è solo un obiettivo, ma una vera e propria responsabilità a sostegno della comunità e per la crescita delle persone.  

La graduatoria delle borse biennali
Nella foto, la cerimonia di assegnazione delle borse triennali tenutasi il 29 settembre 2022

 

La cerimonia di assegnazione delle borse triennali

Intesa Sanpaolo per l'educazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per diffondere l'educazione e la conoscenza, garantire il diritto allo studio e sostenere la ricerca e le imprese del Paese

{"toolbar":[]}