{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Innovazione

Smart Mobility d'eccellenza a Torino

Si chiama “programma di accelerazione”, è targato Torino e ha diversi obiettivi, tutti molto ambiziosi: sviluppare un ecosistema internazionale di innovazione che sia modello in Italia ed Europa; investire nel capitale di startup e fondi innovativi; valorizzare le eccellenze.

Partito nel maggio del 2019, il programma, di 13 settimane, si basa su una partnership di tre anni siglata da Intesa Sanpaolo Innovation Center con Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Techstars, società statunitense – terza a livello mondiale nel suo settore - che ha già accompagnato e supportato, non solo finanziariamente, oltre 1.600 nuove imprese a livello internazionale. Il programma culminerà nel demo Day il 23 Aprile 2020

L’iniziativa ha mosso i primi passi tra giugno e settembre del 2019, con la Techstars Startup Week e poi con il Techstars Global Summit 2019, entrambi presso l’hub per l’innovazione delle Officine Grandi Riparazioni di Torino. Ora ha preso il via il "Techstars Smart Mobility Accelerator", il primo dei tre programmi di accelerazione, che termineranno nel 2022, e che pone al centro dell’attenzione la Smart Mobility, in coerenza con i principi dell’Economia Circolare: un programma che dovrà anche valorizzare le relazioni con le realtà produttive del territorio.
 

Quando si pensa alla Smart Mobility si pensa al carpooling, al bike sharing o alla guida autonoma. Ma Smart Mobility non è solo trasporto, è anche integrazione delle informazioni, delle assicurazioni e dei pagamenti, riduzione dell’inquinamento a salvaguardia dell’ambiente e coinvolge lo sviluppo di internet of things, mobilità aerea, sicurezza, gestione in real time delle informazioni, realtà virtuale e tecnologie ed infrastrutture per le smart city.

L’iniziativa, in esclusiva europea, ha subito portato l’Italia e Torino in particolare sotto i riflettori degli startupper. Il programma ha infatti ricevuto candidature da 55 Paesi, con il coinvolgimento di 100 mentor. Al termine del processo di selezione sono state individuate le startup, internazionali ed italiane, che riceveranno un investimento in equity e saranno accompagnate sulla strada dello sviluppo delle loro attività.
Per tutte le startup ai nastri di partenza la sede OGR Tech, che si trova a fianco del grattacielo che a Torino ospita la sede di Intesa Sanpaolo, sarà il luogo in cui lavorare e sviluppare le attività. Buona accelerazione a tutti!
 

{"toolbar":[]}