{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Le Gallerie di Piazza Scala a Milano

Le Gallerie d'Italia, polo museale e culturale di Intesa Sanpaolo, nelle sedi di Milano, Napoli e Vicenza, sono state ideate per valorizzare e condividere con il pubblico le grandi collezioni d'arte appartenenti al Gruppo

 

Protagonista del percorso è la pittura dell'Ottocento lombardo, con opere che testimoniano come Milano sia stata in quel secolo il maggiore centro artistico italiano, interprete di una società in rapida trasformazione.

Sono rappresentate, coi loro esponenti più prestigiosi, correnti artistiche come Romanticismo, Naturalismo, Divisionismo, Simbolismo.

Cantiere del '900 è invece un progetto teso a valorizzare le oltre 3000 opere del XX secolo nelle collezioni di Intesa Sanpaolo, provenienti dai diversi istituti di credito confluiti nel Gruppo. Le opere vengono esposte a rotazione in allestimenti diversi secondo i temi di riflessione che si vogliono di volta in volta proporre. 

Sono rappresentati protagonisti dell'arte italiana, i movimenti del secondo dopoguerra come lo Spazialismo, l'Informale, l'Arte Concreta, il Gruppo degli Otto e la Pop Art italiana. Sono pure presenti le avanguardie tecnologiche e costruttive degli anni 60 e 70, e opere di pittura e scultura degli anni 60-90. La raccolta è anche aperta al panorama internazionale, con opere ad esempio di Mirò, Picasso, Kandinsky, Warhol.

Al di là dello spazio museale, le Gallerie di piazza Scala sono un punto di riferimento nella vita culturale del territorio, con una ricca agenda di eventi, realizzati anche in collaborazione con prestigiose istituzioni culturali italiane ed estere: mostre temporanee (dal 2016 al 2019 una trentina, dedicate alle più diverse correnti artistiche) e manifestazioni quali convegni, giornate di studio, presentazioni di libri, letture poetiche.

Intensa, infine, l'attività didattica, rivolta a diverse generazioni, dalla prima infanzia alla terza età, e che ha coinvolto in forma gratuita migliaia di bambini e ragazzi delle scuole del territorio. Tutti gli itinerari prevedono una particolare attenzione verso le famiglie e le persone disabili.

 

Ottobre 2019 

 

 

{"toolbar":[]}