{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Cultura

Intesa Sanpaolo al “Natale degli Alberi” di Milano

Intesa Sanpaolo partecipa al Natale di Milano con un messaggio di ringraziamento per chi si è impegnato contro la pandemia e di speranza per il prossimo futuro. 

Il 16 dicembre al Santuario di San Giuseppe, perla del Barocco milanese, si è tenuto il concerto dei Cameristi della Scala. Rivedi qui il concerto. 

Il Concerto di Natale dei Cameristi della Scala, promosso da Intesa Sanpaolo, è diretto da Giulio Prandi e vede la partecipazione del soprano Marie Lys. Il programma comprende musiche barocche che ben si armonizzano con l’architettura della chiesa: dal Seicento di  Giuseppe Torelli con il Concerto per tromba e archi in Re magg, (solista  Marco Toro) , e di  Arcangelo Corelli con Concerto grosso in sol minore fatto per la Notte di Natale, al Settecento del Rejoice Greatly dal Messiah di Georg Friedrich Handel e del mottetto per soprano e archi Nulla in mundo pax sincera RV 630 di Antonio Vivaldi. Un omaggio particolare a Wolfgang Amadeus Mozart, di cui verrà eseguito il mottetto per soprano e archi K143 Querere superna, primo brano composto dal quattordicenne genio salisburghese durante il suo primo soggiorno a Milano nel 1770.

Sul sagrato dello Santuario di San Giuseppe, il Largo de Sabata, è stata inoltre collocata l’opera “Abbraccio all’Umanità”. L’installazione dell’architetto Michele De Lucchi dal titolo Abbraccio all'Umanità è l’opera con cui partecipiamo a “Il Natale degli Alberi” della Città di Milano, iniziativa indetta per lanciare un messaggio di incoraggiamento per la ripartenza del capoluogo lombardo. 

L’opera rappresenta un colonnato composto di scandole di larice del Trentino, sormontate da un piccolo albero di bosso. Nella filosofia del progetto, le scandole assumono un significato speciale quasi a rappresentare le persone che in questo anno così difficile si sono fatte carico dei più deboli e dei più fragili della nostra società. L'installazione è progettata perché tutti  i materiali possano essere riutilizzati al termine dell'allestimento, in segno di responsabilità verso la natura e di approccio sostenibile della progettazione architettonica. 

Il progetto “Il Natale degli Alberi”, ideato da Marco Balich e donato al Comune da Fondazione Bracco, è stato inaugurato il 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio, e illuminerà le piazze e le strade di Milano fino al 6 gennaio 2021. Ai primi 21 alberi accesi dai numerosi partner che hanno aderito all’iniziativa, se ne sono aggiunti altri 45 distribuiti dall’Assessorato al Verde nei quartieri dei nove Municipi e che, una volta terminate le festività, torneranno nei vivai comunali. 

Grazie a questo progetto caratterizzato da installazioni suggestive e portatrici di messaggi universali come speranza, sostenibilità e solidarietà, Milano s’illumina per il Natale, un vestito a festa ancora più importante in un anno tanto difficile per ribadire al mondo la straordinaria attrattività della nostra città, che continuerà ad essere tra le metropoli più ambite come mete turistiche internazionali.

 

Roberta Guaineri, Assessore al Turismo del Comune di Milano

Intesa Sanpaolo per la cultura

Ecco alcune recenti iniziative per la valorizzazione dei patrimoni d'arte, di storia e di cultura della banca e del Paese

{"toolbar":[]}