{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Educazione

Erasmus, borse di studio per il Sud

Continua la nostra collaborazione con la Federico II. Sostegno e formazione per aiutare i giovani studenti ad accrescere la capacità di apprendere per sé e per il contesto in cui scelgono di agire contribuendo in modo consapevole allo sviluppo della società nel suo complesso.  

Una collaborazione che favorisce il diritto allo studio e l’accesso al mondo del lavoro 
La collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli – Federico II  è stata formalizzata con l’accordo siglato nel luglio del 2019.
La partnership si muove su più filoni progettuali, tra i quali: il sostegno alla mobilità studentesca e la formazione specialistica per preparare i neolaureati selezionati all’esame di Consulente Finanziario.

Borse di studio per favorire la mobilità internazionale
Il desiderio di tanti giovani di mettersi in gioco e di esplorare nuove realtà culturali indica la necessità di ricercare visioni ed esperienze diverse da mettere in relazione agli schemi già noti nei propri contesti di appartenenza.

La mobilità studentesca facilita tutto questo ed è fondamentale per aumentare  la qualità della formazione universitaria. La possibilità di completare gli studi all'estero costituisce un importante passaggio nel progetto formativo dei giovani universitari. 
In Italia, la disponibilità alla mobilità sull’estero è molto diffusa, ed è particolarmente marcata tra i giovani del Sud, anche probabilmente rinforzata da un impulso addizionale derivante dalle difficoltà socioeconomiche presenti in alcuni territori.
Nei fatti, per i giovani del Sud l'esperienza di un soggiorno di studio all’estero costituisce un'occasione per avere maggiore appeal sul mercato del lavoro locale.

Talvolta la possibilità di fruire realmente della mobilità non dipende esclusivamente dalla disponibilità individuale, ma anche dal sostegno indiretto delle istituzioni e della società. Queste accompagnando, valorizzando e sostenendo l’esperienza all’estero di un giovane, possono determinare il successo del suo progetto formativo.

Con la certezza che la mobilità favorisca il diritto e l’inclusione allo studio, pensiamo sia necessario incentivare la possibilità di completare i percorsi di studio universitari per tutti i cittadini, indipendentemente dal territorio in cui vivono e dal background familiare e sociale dal quale provengono. Questa iniziativa focalizza l’impegno sui giovani della Federico II dando vigore all’investimento in istruzione e contribuendo ad alimentare il motore di sviluppo del territorio.

Le borse di studio Intesa Sanpaolo assegnate lo scorso dicembre agli studenti del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche (DISES) hanno infatti consentito loro di affrontare con maggiore serenità il percorso Erasmus. Hanno potuto integrare e confrontare il proprio sapere con le conoscenze e le esperienze di docenti, ricercatori e studenti di altri paesi; hanno potuto misurare la loro capacità di adattamento a usi e culture diverse e sperimentato nuove angolazioni nel loro modo di guardare il mondo.
Tanti fattori positivi che auspichiamo si possano replicare per gli altri studenti che parteciperanno al nuovo bando per l’assegnazione della 2° tranche di borse di studio Intesa Sanpaolo, recentemente pubblicato dall’Ateneo.

Formazione specialistica per favorire l’accesso al lavoro 
Il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche eroga ai neolaureati individuati tramite il contest Make it real, una formazione specialistica per prepararli all’esame di Consulente finanziario e avviarli allo stage finalizzato all’assunzione con l’innovativo contratto misto. Si tratta di cicli di formazione focalizzati sull’apprendimento di tecniche operative delle aziende del settore bancario, finanziario e assicurativo.
Fin qui il DISES ha formato oltre 250 stagisti, molti dei quali hanno brillantemente superato l’esame di abilitazione di Consulente Finanziario e hanno potuto scegliere di lavorare con la nostra Banca. Recentemente l’accordo è stato prorogato per tutto il 2021 per continuare ad avviare giovani verso il mondo del lavoro.

Il nostro impegno per la crescita del Paese è sempre forte, come è elevata la nostra attenzione ai giovani, al diritto all’istruzione, alla formazione e all’accesso al mondo del lavoro. Con il sostegno allo studio vogliamo contribuire a ridurre le disuguaglianze educative e dare un impulso positivo a livello sociale. Investendo sulla mobilità internazionale e sulla formazione specialistica lavoriamo per creare un impatto tangibile sia a livello individuale che collettivo. Tutto per fare in modo che i giovani studenti sviluppino la capacità di apprendere per sé e per il contesto in cui scelgono di agire e diventino elementi centrali del proprio progetto di vita, contribuendo in modo consapevole allo sviluppo della società nel suo complesso.
                                                                                                                         
                                                                                                                                  agosto 2020

 

Intesa Sanpaolo per l'educazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per diffondere l'educazione e la conoscenza, garantire il diritto allo studio e sostenere la ricerca e le imprese del Paese

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}