{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Educazione

Viaggio nelle Università: Finanza e Tech

Riprende il nostro Viaggio nelle Università, gli appuntamenti in cui raccontiamo le nostre  collaborazioni con gli Atenei italiani e internazionali. In questa tappa racconteremo quelle che riguardano l’ambito Finanza e Tech.

In questa terza tappa del Viaggio nelle Università esploreremo alcune delle tante interazioni banca-atenei finalizzate allo sviluppo dell’ecosistema eterogeneo delle innovazioni digitali e regolamentari nell’ambito finanziario.

Fintech & Insurtech: innovazione disruptive

La tecnologia ha trasformato i comportamenti e le abitudini delle persone anche nel settore finanziario. Il digitale ha ormai un ruolo fondamentale nella quasi totalità delle interazioni tra cliente e banca.
Secondo una ricerca condotta dall'Osservatorio Fintech & Insurtech del Politecnico di Milano, il 33% degli utenti italiani tra i 18 e i 74 anni ha utilizzato almeno un servizio digitale, con una soddisfazione media elevata. Dati che confermano che il digitale continua a diffondersi nel mondo finanziario e assicurativo, alimentando nuovi ambiti come Fintech e Insurtech.

Il significato di Fintech

In particolare, il Fintech termine che nasce dall’abbreviazione di Finance e Technology – nella sua accezione più ampia indica la convergenza tra innovazione tecnologica e servizi finanziari e comprende tutti gli utilizzi di strumenti digitali applicati in ambito finanziario.
Home Banking, App per i pagamenti, carte di debito/credito, piattaforme di prestiti tra privati, ma anche i robo-advisor e il supporto all’uso delle cripto valute, sono i servizi fintech più diffusi tra i consumatori. 

Finanza e Tecnologia: complessità da gestire, persone da formare

Tutto ciò disegna un contesto in cui:

-   le banche e le startup fintech spingono la digitalizzazione del mercato finanziario, proponendo nuove strategie di innovazione e nuovi servizi e prodotti a clienti che devono essere sempre più aperti e pronti all’utilizzo delle tecnologie digitali
-   le imprese vedono spazi di facilitazione nelle relazioni con i clienti digitalizzando la loro customer experience in modo sempre più diversificato ed evoluto
-   il  mercato del lavoro del settore finanziario è già influenzato dall’evoluzione digitale in termini di composizione e caratteristiche: si profila la nascita di nuove figure professionali legate al mondo della tecno-finanza, che oltre alle conoscenze tecnologiche alla base della loro attività, dovranno essere in grado di conoscere e comprendere i meccanismi e le caratteristiche che governano il mondo finanziario tradizionale, per sviluppare nuove soluzioni in linea con i trend del marcato; in più, all’interno delle banche tradizionali si affacciano nuove attività che richiedono nuove conoscenze e competenze per agire nel mutato contesto esterno
-   la Regulatory Technology, ovvero la tecnologia applicata alla regolamentazione nazionale e internazionale, consente alle imprese un migliore rispetto della normativa e agli organismi di sorveglianza un monitoraggio di conformità sempre più efficiente ed efficace.

In questo contesto il digitale ha dato efficienza ai processi e velocità ai servizi, ma  ha anche imposto agli attori del settore tempi rapidissimi e nuovi requisiti per restare al passo con i competitor e per garantire il presidio operativo e normativo.
Quindi istituzioni e Autorità di Vigilanza sono impegnate a ripensare in chiave digitale le regole tradizionali non più adeguate a gestire i rischi e le opportunità dei nuovi fenomeni fintech. Gli operatori del settore, a loro volta, devono allargare e arricchire il proprio background di competenze per comprendere e gestire materie e strumenti che cambiano velocemente.
Una complessità da gestire e da normare che non può prescindere dalle persone e dal loro background formativo che deve essere accademico, specialistico e tecnologico per esplorare i fenomeni descritti in modo ampio e approfondito.

Finanza e Tech: le partnership di Intesa Sanpaolo con le Università italiane ed estere

Ecco perché insieme alle Università abbiamo voluto creare le condizioni favorevoli per diffondere la conoscenza sulle tecnicalità e sugli impatti economici e normativi del nuovo business digitale.  
Insieme agli Atenei nazionali e internazionali abbiamo realizzato e reso disponibili occasioni e iniziative di alta formazione e focus specialistici su tecnica finanziaria, marketing, regolamentazione normativa e sicurezza, oltre alle immancabili soft skills e hard skills. Un mix formativo che consente ai giovani talenti e agli operatori del settore di agire nel contesto con visioni a tutto tondo.
Proprio in questa ottica Intesa Sanpaolo è parte di tante partnership con diversi Atenei italiani e internazionali. Collaborazioni di valore che si concretizzano in percorsi formativi co-progettati con l’obiettivo di esplorare le connessioni tra finanza e tecnologia per ricercare spunti, strumenti e soluzioni destinate a migliorare modelli e processi di business, ideare nuovi prodotti e servizi nel rispetto delle regole del mercato e tutelando gli investitori.

Politecnico di Milano – MIP

Il Politecnico di Milano è impegnato a formare ingegneri, architetti e designer.
L’ateneo ritiene che conoscere il mondo dove si andrà a operare sia un requisito indispensabile per la formazione degli studenti. Per questo motivo è in stretto contatto con le aziende e la pubblica amministrazione per percorrere insieme nuovi sentieri di ricerca.
Il MIP è la Business School dell’ateneo e fa parte della sua School of Management.
Il MIP propone corsi e iniziative formative multidisciplinari in cui ricerca, formazione accademica e istruzione post-laurea sono ben combinati tra loro.
La collaborazione tra Intesa Sanpaolo e il MIP riguarda due master specialistici in ambito Finanza e Tech.

MIP – International Master in Fintech, Finance and Digital Innovation

È sviluppato in collaborazione con i Dipartimenti di Matematica, di Ingegneria Gestionale e di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano e con il contributo di aziende appartenenti al settore tra cui Intesa Sanpaolo.
Il master esplora le nuove tecnologie digitali e loro applicazioni nel mondo finanziario.
Il programma didattico, oltre ai temi chiave del settore, comprende anche importanti visioni sul mondo IT utili per comprendere e progettare modelli e processi di business.
Propone una faculty accademica e aziendale di elevata qualità e una metodologia didattica esperienziale resa ancora più efficace dalla composizione internazionale e dai diversi background degli studenti che aggiungono vivacità, curiosità e intraprendenza alle diverse attività didattiche.
I colleghi della Divisione IMI Corporate Banking e della Direzione Innovazione dell’Area IT Digital Innovation collaborano attivamente con la faculty e mettono a disposizione degli studenti la loro professionalità e la loro esperienza.
I profili in uscita sono così già pronti ad affrontare l’industria finanziaria in continua evoluzione. 

Master in Finanza Quantitativa

È sviluppato in collaborazione con il Dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano e di aziende del settore tra cui Intesa Sanpaolo.
Il Master propone una didattica blended che comprende lezioni frontali, esercitazioni e laboratori in aula informatica, seminari specialistici, interventi di esponenti aziendali e accademici.
I contenuti trattati riguardano know-how specifici riconosciuti nell’industria finanziaria. Infatti, il programma didattico propone focus specialistici sulla gestione del rischio degli strumenti finanziari e assicurativi resi più complessi dall’innovazione finanziaria e focus sulle sofisticate tecniche matematiche utilizzate per la loro valutazione e per la gestione dei patrimoni in termini di composizione dei portafogli o di strategie di copertura per raggiungere gli obiettivi di rischio-rendimento.
Intesa Sanpaolo collabora in modo significativo alla realizzazione del Master in termini di co-progettazione, docenza, interventi seminariali e testimonianze, project work.
Sono molti i colleghi delle strutture del nostro Gruppo presenti nella Faculty, ciascuno dei quali porta con sé la propria professionalità e l’expertise della struttura di appartenenza.

Università del Salento

Un Ateneo giovane, dinamico, che mette gli studenti al centro del sistema multidisciplinare di innovazione pensato per erogare formazione di qualità capace di generare ricadute positive sul territorio per migliorare la vita di tutti.
Intesa Sanpaolo e l’Università del Salento collaborano
per la realizzazione di un master specialistico.

Master in Digital Innovation, Business e sostenibilità nelle Banche

Il Master offre la possibilità di acquisire una conoscenza tecnica delle tecnologie digitali e delle possibili applicazioni nelle aree organizzative e di business delle banche.
Il programma didattico sviluppa le competenze specifiche e trasversali in ambito tecnologico e manageriale, applicate al settore finanziario con approccio sostenibile.
Tra i contenuti proposti, vi sono focus su Blockchain, Big Data, Internet of Things, Machine Learning ed Intelligenza artificiale, conoscenze che possono supportare scelte strategiche nella digital transformation del business bancario tradizionale, oltre che nelle start up fintech.
In particolare, la collaborazione di Intesa Sanpaolo si concretizza con la co-progettazione e l’erogazione di testimonianze relative ai seguenti moduli tematici:   

  • Rapporti tra Banche e Fintech
  • Robo-advisor e Intelligenza Artificiale nel Risparmio Gestito
  • Insurtech
  • Sfide, professioni e competenze per il futuro
  • Data driven innovation in ambito Corporate
  • Gli innovatori in banca

Le testimonianze - a cura dei colleghi di Innovation Center, Direzione Innovazione dell’Area IT Digital Innovation e Relazioni con le Università – danno agli studenti visioni sui traguardi raggiunti da Intesa Sanpaolo e spunti sulla continua necessità di ricerca per leggere e anticipare i trend del settore. 

Collegio Carlo Alberto

È una fondazione che promuove la ricerca e l'alta formazione con l’obiettivo di preparare i giovani universitari ad accedere al mondo del lavoro con competenze riconosciute e apprezzate.  Intesa Sanpaolo contribuisce alla realizzazione di un master e ne favorisce la frequentazione. 

Master in Finance Insurance e Risk Management

La partnership si è concretizzata con la rinnovata istituzione di borse di studio destinate agli studenti del Master in Finance Insurance e Risk Management .
Oltre le borse, la collaborazione prevede momenti di condivisione di expertise aziendale come testimonianze e company-visit.

Alma Mater Studiorum Università di Bologna

L’ Alma Mater da sempre promuove innovazione con la sua proposta formativa improntata all’eccellenza e sempre attenta agli stimoli provenienti dal territorio e dalle tante relazioni internazionali attivate nel tempo.  
In ambito Finanza e Tech, Intesa Sanpaolo e Alma Mater collaborano per la realizzazione di un master dedicato alla regolamentazione bancaria. 

Master in Diritto Bancario Europeo

Il master offre una visione completa dei principi, delle finalità e delle regole proprie dell’Unione Bancaria, nonché delle prassi operative di vigilanza, incluse quelle relative agli sviluppi digitali del settore.
I professionisti formati dal Master sono esperti della regolamentazione bancaria e finanziaria europea e nazionale che possono trovare spazi nel mondo delle autorità di vigilanza, o anche nelle istituzioni finanziarie e nelle società di consulenza specializzate.
Il Master è stato progettato da Alma Mater in collaborazione con l’Università Carlos III di Madrid e con il  contributo di Intesa Sanpaolo e di altri partner. Nella faculty, infatti, sono presenti anche i colleghi della Direzione Centrale M&A e Partecipazioni di Gruppo che negli interventi e nelle testimonianze sviluppano contenuti derivanti dall’esperienza e dalla competenza nelle tematiche FinTech e finanza sostenibile maturate in azienda.  

University Of Oxford

È nota come l’Università migliore e più influente in Europa, una delle prime dieci del mondo, la più antica del mondo anglosassone.
Recita così uno dei suoi motti: "Le uniche cose che accomunano gli studenti di Oxford sono le abilità accademiche e la curiosità intellettuale".
Intesa Sanpaolo collabora con l’University of Oxford per la realizzazione di un master dedicato alla regolamentazione finanziaria. 

Master in Law and Finance

È un Master che esplora in maniera approfondita e interdisciplinare i contesti economici e finanziari con focus sul diritto che regola il mondo della finanza.
Il Master - gestito congiuntamente dalla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Oxford e da Saïd Business School – propone un programma didattico di dieci mesi a tempo pieno che coniuga discipline giuridiche e finanziarie, ed è finalizzato ad offrire un trampolino di lancio per una carriera di successo nelle aree legale, normativa, finanza o nel mondo accademico.
Intesa Sanpaolo contribuisce all’iniziativa con l’istituzione di borse di studio destinate a studenti laureati in giurisprudenza presso le università italiane che intendono approfondire la tematica e confrontarsi con la vivacità didattica della Oxford University.

Come testimoniano le diverse collaborazioni che abbiamo sin qui raccontato, il nostro Gruppo partecipa e contribuisce attivamente nel promuovere la conoscenza tra i giovani, i professionisti del settore e anche tra i clienti.
Nei tanti progetti di collaborazione accademica abbiamo messo a disposizione know-how, expertise e network per sviluppare iniziative di alta formazione cercando di trovare il giusto equilibrio tra promozione dell'innovazione, sostegno allo studio, accesso al mondo del lavoro e tutela e sicurezza degli investitori.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                           giugno, 2021

Intesa Sanpaolo per l'educazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per diffondere l'educazione e la conoscenza, garantire il diritto allo studio e sostenere la ricerca e le imprese del Paese

{"toolbar":[]}