{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Innovazione

B Heroes 2020: il business talent per startup

Anche nel 2020, per il terzo anno consecutivo, Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center hanno collaborato alla realizzazione di B Heroes, il business talent ideato dal presidente di Lastminute Foundation Fabio Cannavale per valorizzare l’eccellenza dell’innovazione italiana attraverso un percorso di accelerazione, mentorship, investimento e comunicazione rivolto alle startup italiane fortemente innovative.

L’obiettivo è supportare la crescita delle startup italiane più innovative per aiutarle ad affrontare con successo il mercato e per creare un nuovo tessuto imprenditoriale, anche grazie alla collaborazione di aziende mature, potenziandone la cultura imprenditoriale, offrendo visibilità e favorendo interscambio tra “nuovi” e “vecchi” imprenditori.

“Il supporto a B Heroes sintetizza quello che per Intesa Sanpaolo significa essere oggi una banca al fianco delle aziende: sollecitare lo spirito imprenditoriale e lo sviluppo tecnologico anche con Intesa Sanpaolo Innovation Center, attivando reti relazionali tra le imprese”.

 

Stefano Barrese, responsabile della Banca dei Territori

Per la terza edizione consecutiva, Intesa Sanpaolo Innovation Center sostiene B-Heroes a supporto dello sviluppo delle startup, mettendo a loro disposizione il network domestico e internazionale per accelerare la loro crescita e creare opportunità di business. In questo momento storico di discontinuità vogliamo essere ancora di più a fianco di chi offre soluzioni innovative per il next normal.

 

Guido de Vecchi, Direttore Generale Intesa Sanpaolo Innovation Center

Nel corso del programma si sono sfidate le startup che hanno superato la lunga fase di selezione che si è svolta in un roadshow per l’Italia da maggio a ottobre 2019: 35 tappe per incontrare le migliori giovani aziende del Paese. Sono state ricevute 1.112 richieste di partecipazione, sono state incontrate 501 startup e coinvolti 473 mentor per la selezione. Alla fine del roadshow 87 finaliste si sono sfidate a suon di progetti e numeri per entrare nella fase finale che ha individuato le 16 più interessanti.

Investimenti per un milione e una collaborazione con Elite di Borsa Italiana

Le 16 startup selezionate per la fase finale sono state poi protagoniste del format televisivo in onda su Sky 1 e avendo la possibilità di accedere ad investimenti per oltre un milione di euro, mentre tutte hanno potuto accedere a diversi percorsi di accelerazione. In particolare quest’anno è stata avviata una collaborazione con Elite di Borsa Italiana, con la quale viene  messo a disposizione uno specifico programma di accompagnamento alla crescita. Tramite la ELITE Intesa Sanpaolo Lounge, infatti hanno a disposizione un network multi-stakeholdere la possibilità di essere al centro della finanza globale raccogliere capitali.

Una squadra di Partner e Mentor per aiutare le startup a crescere

Le 16 startup sono state divise in 4 categorie verticali e ogni gruppo affidato a un partner di B Heroes che ne ha seguito il percorso di accelerazione e di mentorship. Le aziende di riferimento di questa edizione sono A2A con il vertical green-tech. Ospedale San Raffaele con il vertical med-tech, Telepass con il vertical mobility e Zanichelli Ventures con il vertical education.

Sono inoltre molti i partner e i mentor che hanno fornito servizi di accelerazione per le startup.

Le startup più promettenti dell’edizione 2020? L'abbiamo scoperto al termine del programma, che ha raccontato le storie, le passioni, le difficoltà, i successi e soprattutto l’impegno delle startup nel costruire il loro futuro imprenditoriale.

Giugno 2020. B Heroes ha i suoi eroi: quattro startup finaliste del business talent si aggiudicano i finanziamenti per la crescita

B Heroes ha trovato i suoi “eroi” ed è arrivato alla fase finale, con l'individuazione delle quattro startup che si sono aggiudicate gli investimenti per la loro crescita.
L'investimento più importante, 300mila euro, è stato assegnato ad ACBC. Si tratta di un’azienda che produce calzature componibili che permettono di intercambiare tutte le suole e tutte le tomaie, personalizzando le scarpe e riducendo l’impatto ambientale.
Gli altri investimenti sono andati rispettivamente a RiceHouse, che porta sul mercato i suoi biocomposti per l’edilizia derivanti dagli scarti di risocoltura, seguita da WID ACADEMY, che offre corsi online sull’utilizzo dei social media tenuti da importanti influencer italiani, ed infine a Braincontrol, ovvero l’intelligenza artificiale applicata all’interazione uomo-macchina con un device per pazienti con gravi disabilità.

Inoltre, è stato assegnato il premio RDS 100% Grandi Successi, media partner dell’evento, a Boolean Careers, un’idea imprenditoriale che trasforma gli appassionati di informatica in web developer professionisti con un bootcamp online.

Innovazione e digitalizzazione devono diventare prioritarie in qualsiasi settore, compreso quello bancario, e tra le aziende finaliste di questa edizione ce ne sono alcune che sono state veramente in grado di innovare e stravolgere alcuni business model consolidati. Intesa Sanpaolo crede fermamente nei giovani e nelle loro capacità, per questo ci apprestiamo a festeggiare questa terza edizione di B Heroes che vede la luce in uno dei momenti più difficili per la nostra economia e il nostro Paese. Nella speranza che queste storie siano di ispirazione per molti imprenditori, non solo giovani.

 

Anna Roscio, responsabile della direzione Sales & Marketing Imprese di Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo per l'innovazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per promuovere la cultura dell'innovazione e supportare nuove forme di economia nel Paese

{"toolbar":[]}