{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Sport

Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals: a Milano trionfa Alcaraz

Si chiudono le Next Gen ATP Finals 2021. A Milano trionfa Alcaraz che succede a Tsitsipas e Sinner nell'albo d'oro. Scopri i retroscena sul torneo.

Siamo Title Partner delle Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals perché condividiamo l’attenzione per la scoperta e la valorizzazione del talento, legata a una costante ricerca dell’innovazione, per promuovere e diffondere valori fondamentali nello sport, e nella vita, come il fair play e la sana competitività.

Dalla sua nascita nel 2017 in poi, il torneo si è imposto sulla scena come uno degli eventi che maggiormente hanno sperimentato e innovato nel mondo sport, introducendo un format e nuove tecnologie che l’hanno portato a conquistare prestigiosi premi internazionali, come il riconoscimento per la “Best Innovation” ai Leaders Sports Awards nel 2018. 

logo

Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals: il viaggio

Carlos Alcaraz incoronato re di Milano

Lo spagnolo chiude una settimana perfetta sconfiggendo Korda: è lui il campione delle Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals

Carlos Alcaraz vince le Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals, coronando una settimana da sogno, e chiudendo con cinque successi in altrettanti incontri. La testa di serie numero uno, allievo di Juan Carlos Ferrero, ha letteralmente sbaragliato la concorrenza, concedendo agli avversari un singolo set nel corso dell’intero torneo; impresa riuscita all’argentino Cerùndolo nella terza partita del girone, quando ormai il risultato era ininfluente ai fini della classifica. Lo spagnolo ha mostrato un gioco maturo, muscolare e assolutamente concreto, che gli ha permesso di controllare il campo contro qualsiasi avversario, dominando con la sua fisicità il cemento milanese. 

Anche la finale non ha fatto eccezioni, con l’americano Sebastian Korda, figlio di Petr, vincitore degli Australian Open del 1998, che ha resistito solamente un set, chiuso al tie break a favore di Carlos. La testa di serie numero due, anche lui protagonista di un percorso netto per accedere all’ultimo atto, ha sofferto enormemente la prestanza di Alcaraz, che con il servizio a oltre 220 chilometri orari e il dritto incrociato sempre preciso e puntuale ha gestito la sfida senza troppe preoccupazioni. Dopo aver alzato al cielo il trofeo delle Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals, tra gli applausi di un pubblico che se ne è innamorato fin dal primo giorno, si aprono nuovi scenari per il talento iberico, che ha tutto quel che serve per puntare, l’anno prossimo, ad uno storico bis.

Il sorteggio

L’urna dei sorteggi dell’edizione 2021 ha disegnato una griglia di partenza che promette spettacolo e colpi di scena, mettendo a confronto tra loro i migliori otto tennisti emergenti dell’intero circuito.

Nel Gruppo A, proverà a fare la voce grossa Carlos Alcaraz, classe 2003, che recentemente è stato  capace di entrare nella top 35 della classifica mondiale, meritandosi così il ruolo di grande favorito della vigilia e di testa di serie numero 1.
Lo spagnolo, che è già riuscito nell’impresa di sfilare a Rafael Nadal qualche record di precocità, se la dovrà vedere con il coetaneo Holger Rune, danese dal fisico esplosivo, e con due atleti più maturi come l’americano Brandon Nakashima e l’argentino Juan Manuel Cerùndolo, entrambi classe 2001.
Per due di loro si apriranno le porte delle semifinali, in programma venerdì 12 Novembre.
Nel Gruppo B, invece, tutte le speranze azzurre, dopo la rinuncia di Jannik Sinner, vincitore dell’edizione 2019, sono sulle spalle di Lorenzo Musetti, astro nascente del nostro movimento e testa di serie numero 3.
Il nativo di Carrara, classe 2002, atleta tra i più eleganti in circolazione, si giocherà l’accesso alle fasi finali del torneo contro l’altro americano presente a Milano, Sebastian Korda, contro l’argentino Sebastian Baez e contro il francese Hugo Gaston, tutti coetanei e tutti di due anni più grandi rispetto a Lorenzo.

Otto tennisti dallo stile unico e personale, che si sfideranno in un format accattivante e dinamico, per incoronare il campione delle Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals, nella magnifica cornice milanese.

Format, innovazioni introdotte, biglietti

Tutte le partite infatti si disputano al meglio dei 5 set brevi, dove vince il giocatore che per primo arriva a 4 game, con eventuale tiebreak sul 3-3. Una decisione coraggiosa che ha sfidato la tradizione, ma che fin da subito ha incontrato il favore del pubblico, grazie alle partite emozionanti e spettacolari che ha saputo regalare agli appassionati.

Oppure pensiamo all’Electronic Line Calling, una tecnologia che ha sostituito i giudici di linea, o ancora novità come la video review e la possibilità di comunicare tra giocatori e coach durante i cambi campo. Tutte soluzioni all’avanguardia, e confermate anche per l’edizione di quest’anno, che si disputerà ancora una volta a Milano, dal 9 al 13 novembre 2021, con i biglietti già disponibili online sul sito https://www.nextgenatpfinals.com/ e tramite il circuito Ticketone.

Sul cemento milanese si sfideranno gli 8 migliori giocatori del ranking mondiale nati a partire dall’anno 2000, per una concentrazione di talento unica, e che in passato ha visto tra i vincitori campioni come il greco Stefanos Tsitsipas e il nostro Jannik Sinner, oggi ai vertici della classifica ATP.

La novità eSport

Una novità di quest’anno sarà invece il “Next Gen ATP E-Series 2021”, ovvero il torneo di eSport dedicato al mondo del tennis organizzato da Mkers, ATP e Federazione Italiana Tennis, e di cui Intesa Sanpaolo sarà Main Sponsor.

Un appuntamento tra online e offline, con sei tappe virtuali nel corso dei prossimi mesi, e una finalissima che si disputerà dal vivo a Milano, dove si incontreranno gli otto migliori player, esattamente come per le Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals.

Una dimostrazione dell’attenzione al cambiamento, alle nuove tecnologie e ai giovani, cardini della partnership che unisce la visione di Intesa Sanpaolo e delle Next Gen ATP Finals.

Ti potrebbe interessare anche

{"toolbar":[]}