{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Cultura

Teatro La Fenice di Venezia: il nuovo programma 2021-2022

Disarmata la celebre chiglia installata nel palcoscenico, che l’ha traghettata dall’‘acquagranda’ di fine 2019 per tutto il periodo più grave della pandemia, dopo tante “mini stagioni” il Teatro La Fenice di Venezia torna finalmente a una stagione sviluppata su dodici mesi. Il cartellone lirico e quello sinfonico apriranno con un omaggio a Ludwig Van Beethoven e saranno inaugurati da Myung-Whun Chung, con Fidelio e la Nona Sinfonia.

Moltissime le novità sul fronte lirico, con tanti nuovi allestimenti e titoli in prima esecuzione:

- la prima assoluta delle Baruffe di Giorgio Battistelli
- il Peter Grimes di Benjamin Britten
- I lombardi alla prima crociata di Giuseppe Verdi

Nell’ambito del repertorio barocco, debutteranno i nuovi allestimenti della Griselda di Antonio Vivaldi e di Scipione nelle Spagne di Antonio Caldara, mentre dal teatro lirico francese un nuovo Faust di Charles Gounod, ma anche La Fille di régiment di Gaetano Donizetti e ancora, un gioiello dal catalogo mozartiano, Apollo et Hyacintus.

Due gli spettacoli di balletto:

Lac di Jean-Christoph Maillot dal Lago dei cigni di Čajkovskij con Les Ballets de Monte-Carlo e Marie-Antoinette di Thierry Malandain, in prima ed esclusiva italiana, con il Malandain Ballet Biarritz. Infine, dal grande repertorio degli allestimenti fenicei, Madama Butterfly di Giacomo Puccini e Il trovatore di Giuseppe Verdi.


 

Presenti i direttori d’orchestra più importanti

La Stagione Sinfonica ospiterà i direttori più importanti del panorama attuale, tra grandi ritorni e attraenti debutti, registrando un significativo incremento del numero dei concerti.

L’apertura e la chiusura di Stagione saranno affidate a Chung, che proporrà rispettivamente la Nona di Beethoven e la Terza di Mahler.

Saliranno poi per la prima volta sul podio dell’Orchestra del Teatro La Fenice Charles Dutoit, Robert Trevino, Louis Lortie, Joana Carneiro - con Le Sacre du printemps di Stravinskij - e Dmitry Matvienko.

Torneranno Markus Stenz insieme al tenore Peter Seiffert per un programma tutto wagneriano e John Axelrod per dirigere Bernstein e Čajkovskij.
 

Appuntamenti confermati con i concerti di Natale e Capodanno a Venezia

Sono confermati anche il concerto di Natale nella Basilica di San Marco, con Marco Gemmani e la Cappella Marciana, e il concerto di Capodanno con la direzione musicale di Fabio Luisi, solisti il soprano Pretty Yende e il tenore Brian Jagde.

E poi ancora ci saranno Riccardo Frizza, Francesco Lanzillotta, Frédéric Chaslin, Fabio Biondi e, prima della pausa estiva, il ritorno di Fabio Luisi che dirigerà i Carmina Burana di Carl Orff.

In occasione del settecentenario della morte di Dante Alighieri, la programmazione della Fenice proporrà anche una sorta di mini-cartellone dantesco dentro al cartellone principale.

Il Teatro La Fenice di Venezia, con le sue stagioni liriche e sinfoniche che spaziano nel tempo e nelle diverse culture musicali, rappresenta un riferimento fondamentale per la vita artistica e culturale del Paese. Intesa Sanpaolo è Main Partner della stagione e Socio Sostenitore della Fondazione Teatro La Fenice.

Potrebbe interessarti anche

Ecco alcune iniziative per la valorizzazione dei patrimoni d'arte, di storia e di cultura della banca e del Paese

{"toolbar":[]}