{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Intesa Sanpaolo a fianco della moda Made in Italy

L'Italia primeggia in Europa quando si parla di sistema moda (tessile, abbigliamento e calzature): è quanto emerge da uno studio presentato dalla direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo in occasione della Fashion Week Milano september 2018. L’industria tessile rappresenta infatti un settore chiave per la nostra economia, capace di impiegare oltre 500 mila addetti e di costituire, da sola, il 10% dell’intero settore manifatturiero con 24,2 miliardi di euro di valore aggiunto generato nel solo 2017 (pari ad un terzo di tutto quello del vecchio continente). Numeri che evidenziano il primato europeo dell’Italia in questo settore, anche in termini di produzione, con il saldo commerciale in attivo per circa 20 miliardi di euro. Dal confronto con i principali competitor europei risalta quindi la grande competitività su scala globale della moda italiana, se paragonata al disavanzo francese (-13,9 miliardi), tedesco (- 19 miliardi) e britannico (-21 miliardi).

{"toolbar":[]}