{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Sociale

Progetto di ricerca sulla "Sport Therapy"

Il programma "Sport Therapy” intende favorire il recupero dei minori oncoematologici attraverso l’attività fisica. Intesa Sanpaolo sostiene il progetto di ricerca scientifica del Comitato Maria Letizia Verga sul benessere psicologico dei minori che seguono questo programma.

C’è una battaglia quotidiana che coinvolge ogni anno circa 800 adolescenti tra i 15 e i 19 anni, una battaglia contro il cancro che spazza via sogni, spensieratezza e gioca con la fragilità di questi piccoli adulti.

In quella fascia di età in cui i coetanei sono alla ricerca della propria identità e iniziano a esplorare il mondo e se stessi, questi giovani, ragazzi e ragazze, sperimentano una quotidianità destabilizzante, che li costringe a rinunciare alla normalità, non solo nel rapporto con il proprio corpo, ma anche con la parte più intima di quel sé che cerca di farsi strada, nascosto da percorsi di ospedalizzazione estenuanti, ma necessari, e lunghe e gravose cure.

Guarirli e permettere loro di avere un’alta qualità della vita durante, e anche dopo l’esperienza con il cancro, è una grande sfida per le equipe mediche e un percorso che coinvolge, all’interno dell’alleanza terapeutica, anche le famiglie e le comunità a cui i giovani appartengono.

Il progetto di ricerca

Nasce da qui il progetto “Sport Therapy”, un intervento dalla connotazione di responsabilità sociale promosso dal Comitato Maria Letizia Verga, già partner di Intesa Sanpaolo in diverse iniziative, che intende favorire il pieno recupero dei minori oncoematologici attraverso un’attività fisica mirata, somministrata dal medico dello sport in collaborazione con il pediatra, per tutta la durata della cura e nelle fasi successive. Si scongiura così l’elevato pericolo di patologie croniche legate alla sedentarietà, permettendo ai giovani pazienti di reinserirsi al meglio, una volta guariti, nella propria comunità di appartenenza.

Con questa nuova collaborazione Intesa Sanpaolo sostiene il progetto di ricerca volto a fornire una base scientifica a disposizione della comunità medica sul benessere psicologico dei minori che seguono il programma di “Sport Therapy”.

Un progetto che si inserisce nel campo del diritto alla salute e che lavora sulla promozione dei livelli di autostima e regolazione emotiva dei pazienti oncologici nell’età dello sviluppo.

Intesa Sanpaolo per il sociale

Ecco alcune delle nostre iniziative

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}