{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Educazione

Due nuovi master sull'economia circolare

Due nuove iniziative di formazione su Economia circolare e Sostenibilità realizzate in collaborazione da Intesa Sanpaolo e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

La transizione ecologica, un fattore di crescita

La transizione verso un’economia più circolare, è una componente indispensabile degli sforzi messi in campo dall’Unione Europea per sviluppare un sistema industriale-economico capace di sostenere le attività umane, quindi anche le imprese, nel lungo periodo. Il modello circolare, attraverso un’opportuna progettazione dei processiconsentirà di mantenere quanto più a lungo possibile il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse e ridurrà al minimo la produzione dei rifiuti. 
Il passaggio ad un’economia circolare implica necessariamente, per le imprese, una serie di sfide sistemiche, soprattutto sotto il profilo delle competenze manageriali ed economiche necessarie ad impostare strategie efficaci e allo stesso tempo specifiche per il settore: dalla ricerca e sviluppo all’innovazione tecnologica, dagli approvvigionamenti alla produzione, dalla gestione delle persone al marketing.

È pertanto possibile affermare che economia circolare, innovazione, sostenibilità e formazione vanno di pari passo; è necessario infatti formare una nuova classe di imprenditori per poter consentire alle imprese di cogliere tutte le opportunità offerte dal mercato e, allo stesso tempo, di anticipare i trend normativi e di consumo.

L’impegno proattivo di Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo, consapevole del ruolo di impatto che svolge nel contesto sociale e ambientale, è da anni in prima linea in ambito sostenibilità ed economia circolare, con un impegno estremamente proattivo.
Tanti sono i riconoscimenti conseguiti dalla Banca nel corso degli anni. Ultimi in ordine di tempo, nel 2021, il Sustainability Award Bronze Class 2021, assegnato da S&P Global alle aziende a livello mondiale che raggiungono le migliori performance in sostenibilità,  l’inclusione nel Global 100 - Corporate Knights, come unica banca italiana, tra le 100 società più sostenibili al mondo, e il “Premio dei Premi” istituito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e conferito al Gruppo nel 2020 dal Presidente della Repubblica per i risultati raggiunti grazie al progetto Circular Economy Plafond

La formazione a supporto della sostenibilità

Allo stesso tempo, sono molte le iniziative che Intesa Sanpaolo supporta nel campo della formazione, con particolare attenzione ai nuovi ambiti relativi alla sostenibilità.
Proprio in quest’ottica, di recente, la Banca collabora con l'Università Cattolica del Sacro Cuore per la realizzazione di due importanti iniziative di formazione su tematiche di economia circolare. Le collaborazioni, avviate in precedenza dal Gruppo UBI, proseguono tuttora con il coordinamento della struttura Valorizzazione del Sociale e Relazioni con le Università.

Master in Social Impact Economy & Management: borse di studio disponibili

Il Master di I livello in Social Impact Economy & Management è stato avviato in collaborazione con la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere presso la sede di Brescia.
Il corso, della durata di un anno, è finalizzato a formare proprio imprenditori e manager che intendono operare nei settori dell’economia ad alto impatto sociale. Si tratta, come già sottolineato, di un tema di estrema attualità, che interessa ormai le imprese di qualsiasi dimensione, sempre più attente alla sostenibilità, all’economia circolare, nonché al welfare dei propri dipendenti e dei territori. Anche per questo motivo il Master è aperto anche ai non laureati, previa ammissione da parte del Direttore del corso.
Intesa Sanpaolo sostiene il Master con l’assegnazione di borse di studio ai candidati più meritevoli, mentre i colleghi del Gruppo interverranno nella didattica del corso, condividendo con gli studenti le proprie conoscenze ed esperienze.

 

Executive Master in Social Entrepreneurship (EMSE)

L’Executive Master giunto alla settima edizione, è promosso invece da ALTIS, Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, in collaborazione con Human Foundation. L’EMSE si propone di accrescere le competenze professionali e la carica innovativa di imprenditori, manager e operatori delle organizzazioni non profit e delle aziende che si occupano di innovazione sociale e CSR.
L’Executive Master è rivolto a laureati e prevede una formula part time compatibile anche con chi è già inserito nel mondo del lavoro. Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Human Foundation, sostiene l’EMSE con l’assegnazione di 4 contributi parziali allo studio.

Entrambe queste iniziative testimoniano il continuo impegno di Intesa Sanpaolo verso i pillar del Piano d’Impresa 2018-21: innovazione, sostenibilità, economia circolare e formazione. Dalla spinta all’innovazione nasce necessariamente l’impegno verso le nuove sfide della circular economy e della sostenibilità, che porteranno importanti benefici a livello globale e opportunità capaci di creare nuovo valore.
In questo processo di crescita le nuove figure professionali formate sapranno ispirare le decisioni e le azioni future nei sistemi istituzionali, politici, sociali ed economici.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                          Luglio, 2021 

 

Intesa Sanpaolo per l'educazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per diffondere l'educazione e la conoscenza, garantire il diritto allo studio e sostenere la ricerca e le imprese del Paese

{"toolbar":[]}