{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Cultura

Premio Campiello, Giulia Caminito ha vinto

Si è chiusa la 59esima edizione del concorso letterario che ha visto per il quarto anno consecutivo Intesa Sanpaolo nel ruolo di Main Sponsor.

 

Dopo un’estate di letture, per i giurati della 59esima edizione del Premio Campiello, è arrivato il momento del verdetto: con 99 voti sui 270 inviati dalla Giuria dei Trecento Lettori Anonimi, il concorso di letteratura italiana contemporanea promosso dalla Fondazione Il Campiello ‐ Confindustria Veneto è stato assegnato a Giulia Caminito con il suo romanzo “L’acqua del lago non è mai dolce” (Bompiani).

L’iniziativa ancora una volta ha ricevuto il sostegno di Intesa Sanpaolo, in prima linea nel dare un supporto alla valorizzazione dei progetti storici, artistici e culturali del nostro Paese. La nostra banca per il quarto anno consecutivo è stata Main Sponsor del Premio Campiello e Partner del Premio Campiello Giovani.

Premiati anche i vincitori dei concorsi Campiello Giovani e Opera Prima

Tra gli oltre 300 libri ammessi al concorso, al secondo posto si è classificato Paolo Malaguti con Se l’acqua ride (Einaudi) con 80 voti, al terzo Paolo Nori con Sanguina ancora. L’incredibile vita di Fëdor M. Dostoevskij (Mondadori) con 37 voti, al quarto Carmen Pellegrino con La felicità degli altri (La nave di Teseo), 36 voti, e al quinto posto Andrea Bajani con Il libro delle case (Feltrinelli), 18 voti.

Sono stati premiati anche i vincitori degli altri riconoscimenti previsti dalla Fondazione Il Campiello: il vincitore della 26esima edizione del Campiello Giovani, Alice Scalas Bianco, con il racconto “Il ritratto di Parigi” e l’Opera Prima, assegnata a Daniela Gambaro con “Dieci storie quasi vere” (Nutrimenti).

La partnership con il Campiello Giovani si inserisce nel solco di una lunga e consolidata tradizione nella convinzione che il ruolo di una banca radicata nel territorio sia quello di concorrerne allo sviluppo non solo economico, ma anche culturale e civile, con una particolare attenzione verso le nuove generazioni.

Alessandra Modenese, Direttore Commerciale Retail Veneto Est e Friuli Venezia Giulia Intesa Sanpaolo

Le storie del Premio Campiello

Ascolta i podcast realizzati in esclusiva per Intesa Sanpaolo On Air dai finalisti del Premio Campiello Giovani: con i loro racconti offrono una lettura del mondo attuale attraverso una citazione della Commedia Dantesca. Inoltre, in un episodio speciale, Walter Veltroni, Presidente della Giuria 2021, ci ricorda l'importanza della lettura come fonte di arricchimento.

Intesa Sanpaolo On Air

Le storie del premio Campiello

22:09

L'edizione 2020

Lo scorso anno la 58esima edizione del Premio Campiello aveva visto negli spazi di Piazza San Marco a Venezia, alla presenza di 1400 invitati, la premiazione di Remo Rapino, con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” (@minimumfax).

Di seguito una breve testimonianza dei cinque giovani scrittori dell'edizione 2020, quando ancora non sapevano di essere stati selezionati come finalisti.

Il sostegno al Premio Campiello si inserisce nella cornice più ampia dell'impegno di Intesa Sanpaolo per la valorizzazione dei progetti storici,artistici culturali del nostro paese. Tra le iniziative sostenute il Salone del Libro EXTRA, il 10° censimento dei Luoghi del Cuore FAI, la Giornata Mondiale del Libro.

Intesa Sanpaolo per la cultura

Ecco alcune iniziative per la valorizzazione dei patrimoni d'arte, di storia e di cultura della banca e del Paese

{"toolbar":[]}